logo
  • 03/11/2019
  • News
  • Commenti disabilitati su L’OraSì si butta via, vince Imola all’overtime 96-92

L’OraSì si butta via, vince Imola all’overtime 96-92

L’OraSì Ravenna perde a Imola 96-92 una partita incredibile, dopo essere stata avanti per 40 minuti e aver toccato i 17 punti di vantaggio. Una gara dominata anche a rimbalzo che Ravenna non è riuscita a chiudere, subendo la rimonta nell’ultimo quarto e cedendo dopo un tempo supplementare per alcuni errori di superficialità in difesa, pagati a carissimo prezzo. Non sono bastati 30 punti di Thomas e 23 di Potts. 
In un Pala Ruggi come sempre gremito (oltre 200 i tifosi giallorossi al seguito) coach Cancellieri parte con Potts, Jurkatamm, Thomas, Chiumenti, Marino. L’OraSì del primo quarto parla tanto americano (7-15, Thomas e tre triple di Potts), ma le giocate di Fultz tengono a contatto Imola (12-15). Punteggio ad elastico con Marino già gravato di tre falli e i padroni di casa che arrivano a -1. Ravenna chiude il parziale avanti 21-25.
L’OraSì parte bene anche nel secondo quarto e con un gioco da quattro punti di Sergio ritocca il massimo vantaggio a +9 (22-31) che diventa +10 con un’entrata di Marino (27-37). Ravenna raggiunge presto il bonus e dalla lunetta Imola dimezza il passivo (36-41) poi l’OraSì con un super Thomas piazza un 7-2 che vale il 38-48 con cui si va all’intervallo lungo.
Al rientro dagli spogliatoi coach Cancellieri ripropone lo starting five, con Chiumenti e Potts che siglano il +14 (38-52) cui risponde, dall’arco, l’ex Masciadri. Ravenna allunga ancora con una tripla di Marino (41-57) poi con un gioco da tre punti di Thomas (45-62). Imola si affida a Baldasso che con due triple riaccende la partita e il pubblico di casa (52-62), poi Potts da fuori e Chiumenti ridanno 15 punti di vantaggio ai giallorossi, ma è ancora Baldasso a ricucire per i suoi (56-67). Ravenna ha qualche grana con i falli (Treier e Seck con 4, Thomas, Chiumenti e Marino 3), il quarto termina 21 pari per il 59-69 totale.
Nell’ultimo quarto Le Naturelle torna sotto la doppia cifra di ritardo e un’altra tripla di Baldasso vale il 64-69. Imola arriva a -3 e in un Pala Ruggi infuocato, Thomas tiene avanti Ravenna (66-71), poi Marino allunga ancora dall’arco (67-75) per il time out Di Paolantonio. Bowers e Masciardi da tre per il 75-76 e tutto da rifare. Masciadri sbaglia la tripla del sorpasso, Potts invece non fallisce sulla sirena (75-79) poi Thomas concretizza il 2+1 e allunga (75-82). Negli ultimi due minuti il parziale di 7-0 per Imola vale il pareggio a quota 82 che porta le squadre all’overtime.
Nel supplementare Imola va subito avanti, Ravenna resta aggrappata ma i quinti falli di Potts e Thomas uniti all’imprecisione dalla lunetta condannano la squadra di Cancellieri ad una sconfitta che brucia. Finisce 96-92.

Spogliatoi
Coach Cancellieri: “È molto seccante perdere una partita che abbiamo dominato su tutti i lati del campo per 35 minuti. Sono meno contrariato per gli errori in attacco e più per quelli in difesa, perché non è pensabile vincere in trasferta giocando per segnare 100 punti e non difendere. Nell’ultimo quarto e nel supplementare siamo stati superficiali in tante situazioni, bravi loro a crederci fino alla fine e sciocchi noi a farci scappare una vittoria fuori casa molto importante. Siamo andati in difficoltà anche nel capire come potevamo difendere, perché alcuni falli ci sono stati fischiati al primo tocco, a loro al terzo tocco e questo mi ha infastidito molto”

Tabellino
Le Naturelle Imola: Ingrosso 7, Ivanaj 2, Morse 12, Valentini 5, Calvi, Fultz 15, Baldasso 24, Masciadri 8, Bowers 23, Alberti NE. All.: Di Paolantonio. Assistenti: Dalmonte, Zappi.
OraSì Ravenna: Farina NE, Potts 23, Jurkatamm 3, Thomas 30, Chiumenti 7, Marino 9, Zanetti NE, Treier 8, Venuto 2, Seck 2, Sergio 8, Bravi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Bulleri, Taccetti.
Aribtri: D’Amato, Salustri, Mottola.
Parziali: 21-25, 17-23, 21-21, 23-13, 14-10
Imola: da due 21/30, da tre 9/26, rimbalzi 32
Ravenna: da due 24/40, da tre 8/28, rimbalzi 45

 


Comments are closed.