L’OraSì riparte da Daniele Cinciarini: “Pronto per questa nuova sfida. Con il coach grande affiatamento”

Daniele Cinciarini sarà uno dei punti fermi dell’OraSì 2021/22. Il 38enne pesarese ha dimostrato ancora una volta di essere un “fattore” in questa categoria, chiudendo la scorsa stagione con numeri da MVP: 15.6 punti in 23 minuti di media a partita, con la prestazione monstre da 40 punti a Scafati. Leadership, ambizione, capacità di essere determinante: caratteristiche che “Cincia” metterà al servizio della squadra anche nella prossima stagione.

Si riparte insieme
“Dopo il brivido del mese scorso, il presidente ha confermato la sua volontà di proseguire per un altro anno e dunque possiamo ripartire – spiega il numero 5 giallorosso – Lo staff è completamente cambiato, in una sorta di anno di transizione in cui si è andati verso la linea verdissima, con tanti giovani promettenti.
Sarà sicuramente un campionato diverso, con altri obiettivi, ma sono contento di far parte di questo gruppo, mi sento bene, ho voglia di giocare e come sempre darò il massimo per il bene della squadra”.

L’OraSì che verrà e lo spirito del gruppo
“La squadra è diventata più verde, si riparte con le conferme di 4 giocatori e con un allenatore nuovo che conosco, che mi ha già allenato a Bologna, un esordiente ma molto preparato. Mancano i due americani, che saranno gli ultimi pezzi della scacchiera, ma la squadra è quasi fatta. Le motivazioni sono tante: per i nuovi giovani, quella di mettersi in luce e dimostrare che si meritano minuti importanti, per i tre che lo scorso anno erano under, di dimostrare i passi che sono stati fatti.
Il precampionato, Supercoppa compresa, sarà molto importante per costruire il gruppo e permettere l’inserimento dei giocatori nuovi. Il periodo di ambientamento, i dettagli quotidiani sono piccoli ma fondamentali processi che devono far capire che non sarà un campionato facile.
Un’altra cosa importante è la panchina, che dovrà essere quanto più possibile al livello del quintetto, perché non ci sia tanta differenza tra chi scende in campo alla palla a due e chi subentra. Io stesso, lo scorso anno, partivo dalla panchina, ma questo cambia poco. Tutti devono sentirsi importanti e anche chi parte seduto ha un ruolo importante, perché entrare in partita o cambiarla è una cosa fondamentale. E i giovani che sono stati firmati fanno capire che dalla panchina ci sarà qualità. 
Non ci saranno ruoli primari o secondari, anche perché rispetto all’anno scorso la squadra sarà un po’ più corta, ci sarà spazio per tutti e tutti devono farsi trovare pronti e mostrare le proprie doti al servizio della squadra, mai individualmente. Ci saranno gerarchie forti e definite perché ognuno deve avere un ruolo e per fare bene, alla fine, a fare la differenza è sempre la forza del gruppo, mai del singolo. E la costruzione del gruppo è la base da cui partire per affrontare un campionato con la giusta mentalità. Io sono ambizioso e anche i giovani avranno voglia di mettersi in luce e farsi vedere, quindi confido in questa voglia di far bene”.

Un leader e una guida per i più giovani
“Qui mi son trovato molto bene, mi piace essere un leader e un punto di riferimento per gli altri, per spronarli a tirar fuori il meglio. Sono pronto a trainare il gruppo e a dare il mio contributo per far migliorare i ragazzi giovani che mostrano qualità e fargli dare il massimo. Quando ero giovane i più esperti mi aiutavano e ora voglio fare lo stesso per aiutare gli altri ad essere decisivi”.

Una parola sul coach, Alessandro Lotesoriere
“Il coach è già stato a Ravenna, è un gradito ritorno, ha lavorato con Antimo, conosce già l’ambiente e questo è un fattore di vantaggio. È un allenatore giovane e preparato, mi ha già allenato a Bologna, so come lavora, è bravo. Per allenatori bravi come lui c’è bisogno di una opportunità e questa è la sua opportunità, l’ho già sentito carico e sono molto contento. Anche i due assistenti sono giovani, ci vorrà forse tempo per ottenere dei risultati ma noi giocatori siamo disponibili a lottare e a lavorare nel modo giusto. La voglia sicuramente ci sarà da parte di tutti, anche perché Ravenna sceglie sempre con cura e qualità le persone con cui lavorare”.

 


Rescisso il contratto con Alberto Chiumenti

OraSì Basket Ravenna comunica che in data odierna è stato rescisso il contratto con Alberto Chiumenti, che dunque non vestirà la canotta giallorossa nella prossima stagione.
Preso atto della volontà del giocatore di essere liberato dall’accordo in essere per cogliere l’opportunità di una più ricca proposta biennale in una squadra di serie B, il Basket Ravenna ha ritenuto di accontentarlo, in linea con la propria politica societaria, pur nella consapevolezza di trovarsi di fronte ad un problema di natura tecnica di non facile soluzione.


  • 02/08/2021
  • Commenti disabilitati su Nicola Berdini è un giocatore dell’OraSì Ravenna

Nicola Berdini è un giocatore dell’OraSì Ravenna

OraSì Basket Ravenna annuncia di aver ingaggiato per la prossima stagione l’atleta Nicola Berdini.

Playmaker di 185 cm, Berdini è nato a Civitanova Marche il 4 dicembre 2003 ed è un prospetto della Reyer Venezia, dove si è formato nelle varie categorie giovanili. Lo scorso anno ha giocato a Biella, in serie A2 collezionando una media di 4.3 punti e 1.1 assist a partita in 18 minuti di impiego sul parquet in stagione regolare, aumentando il minutaggio oltre i 20 minuti nella fase ad orologio e nei playout.

Ecco le prime parole del neo giallorosso: “Dopo tre anni di settore giovanile a Venezia e l’esperienza a Biella, che ringrazio per quello che ha fatto per me, ho voluto proseguire il mio percorso di crescita. Appena ho ricevuto la proposta di Ravenna ho creduto fosse la miglior situazione possibile, perché è una piazza importante che ha fatto molto bene negli ultimi anni, in più è anche un modo per avvicinarmi a casa e alla mia famiglia.
A Venezia ho avuto la possibilità di allenarmi ad alti livelli e partecipare a tornei importanti come l’Eurolega giovanile. Il passaggio ad un campionato senior ha portato con sé diversi cambiamenti, come un livello fisico completamente diverso al quale ho dovuto adeguarmi con tanto allenamento. Anche a Ravenna servirà un periodo di adattamento, ma sono pronto a mettermi nuovamente in gioco e dare il massimo per il meglio della squadra. Nella mia scelta ha pesato molto anche il colloquio con il coach, che mi ha tramesso grande carica e fiducia. Abbiamo le stesse ambizioni e ho subito capito che questa era la situazione più adatta a me”. 

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Siamo molto contenti che il giocatore abbia individuato nella nostra realtà e nel progetto tecnico prospettato la scelta migliore per proseguire il suo percorso di crescita. Parliamo di un atleta molto giovane che nell’ultima stagione ha comunque dimostrato qualità importanti di playmaking. Qui sarà chiamato a mettersi alla prova in un contesto diverso, in un progetto di squadra che, oggi, lo vede come unico playmaker italiano”.  

 


  • 30/07/2021
  • Commenti disabilitati su Roberto Villani entra nello staff di coach Lotesoriere

Roberto Villani entra nello staff di coach Lotesoriere

OraSì Basket Ravenna comunica che Roberto Villani sarà il secondo assistente di coach Alessandro Lotesoriere per la prossima stagione.

Villani, nato a Bologna il 29 aprile 1993, inizia il suo percorso di allenatore alla BSL San Lazzaro dove resta quattro anni, occupandosi del settore giovanile prima di entrare nello staff tecnico della prima squadra in C Gold. Poi le esperienze come assistant coach in serie B a Forlì, a Cesena, Giulianova e lo scorso anno al Bologna Basket 2016. Contemporaneamente ha sempre lavorato con i vari gruppi giovanili, dai campionati regionali e quelli Eccellenza, vincendo anche il raggruppamento regionale U20 nel 2017/18 con i Tigers Cesena.

“Le mie prime impressioni sono molto buone – commenta Villani – c’è affinità di vedute con il direttore e l’allenatore, passare dalla serie B alla A2 è un discreto salto di qualità e Ravenna ha tutte le carte in regola per aiutarmi in questo passaggio. Lo stesso Alessandro ha lavorato qui quattro anni ed è tornato in un ruolo importante, a conferma che siamo in una piazza dove si sta bene e si lavora bene. Sono pronto a mettermi al passo della categoria per essere, il prima possibile, un aiuto per il coach e allo stesso tempo continuare ad occuparmi della crescita dei giovani che gravitano attorno alla prima squadra, per aiutarli a colmare il gap tra il settore giovanile e il mondo senior”.

Le parole di coach Lotesoriere: “Roberto è un profilo giovane che ha già maturato esperienze senior da assistente in B e ora affronterà con noi uno step importante verso la serie A2, con l’entusiasmo e la professionalità dimostrata sin dalle prime chiacchierate. Sarà anche coinvolto con il settore giovanile, per mantenere quel trait d’union tra giovanili e prima squadra in cui crediamo molto e che vogliamo rinsaldare giorno dopo giorno”.


  • 29/07/2021
  • Commenti disabilitati su Mauro Zambelli è il nuovo vice allenatore dell’OraSì Ravenna

Mauro Zambelli è il nuovo vice allenatore dell’OraSì Ravenna

OraSì Basket Ravenna comunica di aver raggiunto un accordo con Mauro Zambelli, che sarà il primo assistente di coach Alessandro Lotesoriere nella stagione 2021/22.

Mauro Zambelli, bergamasco classe 1983, ha legato il suo nome a Treviglio, dove è stato vice allenatore a partire dal 2010. Ha condiviso la maggior parte del suo percorso a fianco di coach Adriano Vertemati dando vita ad un ciclo vincente di nove anni, in cui la squadra ha conquistato la serie A2, ha mantenuto la categoria con diverse apparizioni ai playoff, raggiungendo anche la semifinale nel 2019. Nel 2020/21 ha concluso la stagione come capo allenatore.
A Ravenna Zambelli avrà anche un ruolo di primo piano nel lavoro individuale dei prospetti più interessanti del settore giovanile giallorosso.

Queste le sue prime parole in giallorosso: “Sono molto felice di poter lavorare in una città con una grande storia e cultura sportiva, per una società che ha fatto benissimo negli ultimi anni e dove sono passati grandi allenatori. Alessandro Lotesoriere è stata la prima persona che mi ha contattato, ci siamo già incontrati e l’impressione è stata eccellente, un professionista che ha svolto a lungo il ruolo di assistente allenatore e conosce benissimo le dinamiche di lavoro di staff. Io porterò tutta la mia determinazione affinché la squadra possa fare il meglio possibile e cercherò in ogni modo di aiutare il coach a mettere sul campo le idee che ha in testa. Anche con il direttore ho trovato subito affinità per quanto riguarda la visione sportiva e queste belle sensazioni a livello umano sono un valore aggiunto per questa nuova sfida, che è anche la mia prima avventura lontano da casa”.

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Sono molto contento che Mauro abbia fortemente voluto sposare il nostro progetto. Parliamo di un allenatore esperto della categoria, che in questi anni ha contribuito in maniera importante ai buoni risultati della sua società e l’auspicio è che possa continuare con noi in questa sua linea vincente”.