• 24/10/2016
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Corriere di Romagna, 24 ottobre 2016: «Abbiamo riscritto la storia»

Corriere di Romagna, 24 ottobre 2016: «Abbiamo riscritto la storia»

BOLOGNA. E’ giustamente orgoglioso il tecnico Antimo Martino. «Abbiamo scritto una pagina importante della nostra storia. Abbiamo affrontato una squadra più esperta, più lunga di noi e per vincere c’era solo un modo: mettere più energia, più intensità di loro. I ragazzi si sono espressi su livelli incredibili. La partita non si era messa bene per noi all’inizio ma abbiamo saputo reagire benissimo con le armi a nostra disposizione, questo a conferma della solidità di Bologna che ha trovato i suoi due riferimenti che temevo, vale a dire Michelori e Rosselli per una squadra giovane come la loro. Chiudere all’in- tervallo in perfetta parità mi ha dato molta fiducia». Martino rifiata e poi passa al secondo tempo: «Qualcosa di pazzesco. Da un certo punto in poi abbiamo sempre fatto canestro e questo ha fatto la differenza in nostro favore e affondato loro e abbiamo trovato anche tanta sostanza difensiva che era l’aspetto su cui abbiamo puntato l’attenzione. Trovarsi dopo tre trasferte e il derby con Forlì in casa a quota 6 punti e con la consapevolezza che con la Fortitudo potevamo goderci un risultato diverso è un motivo di grande soddisfazione», (a.g.)

 

LE PAGELLE

SMITH 8: Il piccolo gigante si conferma su livelli di assoluta eccellenza: 16 punti di sostanza ma anche tre stoppate chirurgiche su Umeh e Rosselli nel momento di massimo sforzo bolognese. ” SGORBATI 7: In grande crescita rispetto a quello visto in altre uscite tipo il derby con Forlì. Da ricordare la sua tripla che ha aperto la ripresa l’energia e i punti che hanno suonato la carica giallorossa. ” CHIUMENTI 6.5. Sesto uomo di lusso, forse non nella sua migliore serata stagionale ma ancora una volta si conferma mister utilità con sei punti e tanta presenza sotto le plance. ” MARKS 8.5: mostruoso e Incontenibile praticamente per tutti i minuti in cui è rimasto in campo, sia al tiro ma anche in difesa, un vero computer. RASCHI 7: cuore di capitano piazza due triple di capitale importanza quando la partita è ancora in bilico. Le primavere passano ma lui resta sempre un fattore. ” MASCIADRI 7.5: partenza super per Fotsis che ha la mano caldissima (a un certo punto era 4/4 da tre) e non si lascia intimidire dalla esuberanza di Lawson. ” TAMBONE 6.5: più regista che finalizzatore rispetto alla partita con la Fortitudo, è stato il vero metronomo dell’orchestra. ” CRUSCA N.G.: pochi minuti in campo a lavorare in difesa. ” SABATINI 7: da buon ex vuole lasciare il proprio segno e ci riesce. (a.g.)


Comments are closed.