• 02/09/2016
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Corriere di Romagna, 30 agosto 2016: Martino: «Alleno un gruppo molto professionale»

Corriere di Romagna, 30 agosto 2016: Martino: «Alleno un gruppo molto professionale»

RAVENNA. Obiettivi raggiunti. Il bel pubblico presente al Pala Costa per l’amichevole di esordio dell’OraSì ha permesso infatti alla squadra ravennate di avvertire immediatamente il tradizionale calore dello zoccolo duro della propria tifoseria ma ha nel contempo consentito alla società di raccogliere una buona somma da destinare alle popolazioni vittime del terremoto. Sul campo, poi, coach Antimo Martino ha visto le note positive superare quelle negative. Da rivedere. «In pratica – spiega Martino – le cose da rivedere si sono limitate al calo registrato nell’ultimo quarto, quando la tensione si è allentata ed abbiamo subito troppi punti. L’ho subito evidenziato alla squadra spiegando che lavoreremo molto sotto questo punto di vista. Ma ho anche elogiato volentieri il gruppo per il modo in cui tutti i ragazzi hanno giocato dopo due sole settimane di lavoro e soprattutto dopo la seduta di pesi che avevano sopportato in mattinata. L’approccio è stato buono da parte di tutti e questo mi ha fatto piacere anche per i tanti nostri tifosi visti alla prima amichevole della stagione». Anche l’ultimo arrivato, Marks, è parso subito in condizioni fisiche importanti: «Voglio accomunarlo a tutti gli altri, visto che all’intero roster era stata data una scheda di lavoro che mirava a fare arrivare ognuno in condizioni buone al primo allenamento. Questo è puntualmente accaduto, sia per Marks che per gli altri giocatori arrivati a Ravenna prima di lui, a conferma del buon livello professionale che questa squadra può vantare». In campo venerdì. Il prossimo impegno dell’OraSì è programmato per venerdì prossimo, nel tradizionale Torneo che si disputa a Pinarella insieme a Forlì, Imola e Cento. «Anche in questo caso -chiude coach Martino – cercheremo di mettere in pratica il lavoro che svolgeremo in palestra, pur tenendo in considerazione il fatto che gli avversari saranno di livello decisamente più alto rispetto alla partita di esordio stagionale». Sandro Camerani


Comments are closed.