• 09/07/2016
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Corriere di Romagna, 9 luglio 2016: Ravenna cerca nuovi partner per reggere l’urto con la A2 e punta al duo Usa Smith-Tubbs

Corriere di Romagna, 9 luglio 2016: Ravenna cerca nuovi partner per reggere l’urto con la A2 e punta al duo Usa Smith-Tubbs

Il triplo campionato dell’OraSì: più atletico, fisico e dinamico del precedente, con lo spettro dell’essere l’ultimo in A2 se non cambieranno molti presupposti. Sono questi i punti di partenza della “pre-stagione” che sta vivendo il sodalizio di via della Lirica. Oltre le conferme di coach Martino, di Masciadri e Raschi, la futura Piero Manetti si preannuncia ricca di novità. «Dobbiamo in primo luogo – premette il patron Roberto Vianello – salutare i Eugenio Rivali che non è più con noi per una sua scelta personale e familiare e il nostro ex team manager Miro De Giuli (sostituito da Luca Bolognesi, ndr). Noi partiamo con molte certezze, come quella di giocare ancora al De André con OraSì come sponsor principale e Sapir, oltre ai circa 70 sostenitori-amici che non credo faranno mancare il proprio sostegno. Ma sarà anche l’ultimo di A2 se il mondo imprenditoriale, produttivo, bancario, continueranno a essere sordi al mondo sportivo locale, ho già incontrato l’amministrazione locale e mi hanno detto di pazientare due settimane. Quest’anno abbiamo deciso di non lanciare la sottoscrizione popolare che ha avuto un incredibile successo l’anno scorso ma ovviamente se c’è qualcuno che vorrà aiutarci sarà il benvenuto visto che manca circa il 20% del budget preventivato per fare un campionato secondo le nostre a-spettative. Confermo tutti gli acquisti di cui si è parlato con Tambone che (sorride, ndr) non potrà più portarci via la partita come l’anno scorso, quindi Sgorbati, Sabatini e Chiumenti, per dare a Martino una squadra più vicina al suo credo sportivo». Squadra. Vianello prosegue nella sua analisi: «Tambone sarà il nostro play titolare così come Sgorbati la nostra ala da quintetto che avrà dietro di sé Raschi e come altro elemento di esperienza e collante in Chiumenti (si contenderà il ruolo di 4 con Masciadri, ndr). Sabatini partirà dalla panchina ma sarà l’elemento di rottura della partita mentre non è previsto il ritorno di Cicognani. Restano i due americani e i due under che saranno il quarto piccolo e il quarto lungo. Abbiamo individuato guardia e pivot i ruoli mancanti. A Smith abbiamo proposto il rinnovo e a-spettiamo una sua decisione. Il ruolo di guardia ha più mercato (un papabile pare essere Justin Tubbs, ex Panionios e nella scorsa stagione agli Homenet-men di Mzher, in Libano, ndr). Vogliamo fare bene nei tre campionati: quello che vale play-off e play-out, quello romagnolo e quello del Granducato e-miliano-romagnolo con ben otto squadre al via». Agostino Galegati


Comments are closed.