Twitter Widget Slider

Il Resto del Carlino, 14 settembre 2014: L'Acmar conquista il Leonelli - Manetti

Acmar Ravenna 81
De Longhi Treviso 76

ACMAR RAVENNA: Seck, Holloway 22, Amoni ne, Cicognani 12, Rivali 8, Raschi 6, Grassi 3, Zannini, Tambone 6, Singletary 24. All. Martino.

DE LONGHI TREVISO: Williams 11, Pinton 4, Malbasa, Fabi 11, Busetto, Cefarelli 8, Fantinelli 17, Powell 8, Rinaldi 11, Vedovato 6. All. Pillastrini

Arbitri: Terranova, Tallon, Gasparri

Note - Parziali: 25-13, 44-35, 63-54. T2: Ra 23/44, Tv 8/37. T3: Ra 6/20, Tv 8/15. TL: Ra 12/18, Tv 21/28.

Cervia
Stefano Pece

Un'Acmar intensa, veloce e convinta dei propri mezzi si aggiudica il torneo Leonelli-Manetti battendo anche la quotata Treviso in una finale molto bella e ricca di spunti. Con il solo Cicognani come lungo di ruolo, Martino si affida alla rapidità del quintetto piccolo e alla vena degli americani, due frecce davvero appuntite per l'arco giallorosso. Inoltre gli under visti in campo possono davvero risultare utili nel prosieguo della stagione.
L'Acmar non risente affatto della gara di venerdì e Singletary sembra quello ammirato con Forlì. La sua mano ancora caldissima e le sue volate in campo aperto mandano i giallorossi a condurre 18-6. Treviso fatica a costruire azioni degne di nota e il merito è anche di un ottimo Grassi che, con la sua velocità, sporcando diverse trame offensive. Pillastrini allora registra la difesa e, complice l'uscita di Singletary per un giro in panchina, Ravenna non riesce più a costruire buoni tiri. Ne approfitta Treviso che invece si mostra più caparbia sotto i canestri. Powell, Fabi e Fantinelli riducono lo scarto a 5 punti (25-20). Rinaldi porta scompiglio in area giallorossa grazie alla sua ingombrante presenza. In questo senso la mancanza di lunghi si fa sentire da parte ravennate. Treviso ha più muscoli sotto canestro e resta a contatto (36-32).
Tuttavia un quintetto più piccolo significa anche più velocità e la manovra dell'Acmar risulta di una rapidità che mette in difficoltà gli ospiti. Holloway, a metà tempo, rimette tre possessi di distacco (44-35).
Lo stesso canovaccio si ripete nella ripresa: più rapida Ravenna sui ribaltamenti di fronte, più rocciosa Treviso sotto le plance. La partita è molto spezzettata nella seconda parte ed entrambe le squadre difettano in precisione. Ravenna mantiene i suoi tre possessi grazie a una magia di Holloway che deposita il 53-44.
Ma è nell'ultima frazione che la De Longhi rialza la testa. Apre una tripla di Fantinelli, poi Cefarelli e Williams rispondono a Rivali e Cicognani ed è 67-65. Ma quando l'intensità si alza, è sempre Rivali a prendere in mano la situazione. Le sue geometrie trovano pronto Cicognani, bravo contro i lunghi avversari, e quando c'è necessità è lo stesso play a prendere l'iniziativa personale. L'Acmar rimane avanti e si aggiudica la finale.


L'Acmar supera Treviso (81-76) e conquista il Memorial Leonelli - Manetti - Trofeo Severi Hotels

Acmar Ravenna - De Longhi Treviso 81-76

Ravenna: Seck, Holloway 22, Amoni ne, Cicognani 12, Rivali 8, Raschi 6, Grassi 3, Zannini, Tambone 6, Singletary 24. All.Martino
Treviso: Williams 11, Pinton 4, Malbasa ne, Fabi 11, 11, Cefarelli 8, Fantinelli 17, Powell 8, Rinaldi 11, Vedovato 6. All.Pillastrini
 
L'Acmar Ravenna rimette il proprio nome sull'albo d'oro del Trofeo Severi Hotels - Memorial Leonelli - Manetti, dopo il trionfo del 2012, superando la De Longhi Treviso per 81-76. Di fronte a un pubblico numeroso e che ha accompagnato i ravennati lungo tutti i 40' di gara, l'Acmar ha preso il largo nel primo quarto ed è riuscita a mantenere il pallino del gioco fino alla sirena finale. Una volenterosa Treviso non si è mai data per vinta, ma nel finale é stata una tripla di Tambone a rimettere 5 punti di vantaggio (79-74) a un minuto dalla sirena del 40'.
L'Acmar ha mostrato grande attitudine e voglia di sopperire ai problemi fisici che hanno impedito ad Amoni (noie muscolari) e Foiera (tendinite) di scendere in campo.
 
Nella finale per il terzo posto, disputata alle 18.30, la Fulgor Libertas Forlì ha superato i Legnano Knights per 68-61.
 
L'Acmar osserverà ora un giorno di riposo e si ritroverà in palestra lunedì pomeriggio. Gli impegni agonistici della prossima settimana sono previsti per mercoledì 17 alle 19.00 a Mirabello (Fe) contro Ferrara, e per domenica 21 alle 18.00 a Recanati, contro la locale formazione che partecipa alla A2 Silver. 

Gli highlights del primo tempo di Acmar Ravenna - Fulgor Libertas Forlì

Pensando di fare cosa gradita ai tifosi giallorossi, abbiamo raccolto alcune delle azioni più spettacolari del primo tempo di Acmar Ravenna - Fulgor Libertas Forlì, condensandole in un video a disposizione di sostenitori e appassionati!

Questa sera alle 20.30 a Cervia l'Acmar in campo per la finale del Leonelli - Manetti

Sarà alzata questa sera alle 20.30 la palla a due della finale del 10° Trofeo Severi Hotels - Memorial Leonelli - Manetti tra Acmar Ravenna e De Longhi Treviso Basket. Le due formazioni, che parteciperanno al torneo di A2 Silver, hanno raggiunto il secondo atto del torneo cervese dopo avere battuto in finale, rispettivamente, Fulgor Libertas Forlì e Legnano Knights. Proprio queste ultime due formazioni si affronteranno alle 18.30, nella finale per il 3° posto.
Il biglietto di ingresso alla partita è di 10 €, unico per entrambe le partite.

L'Acmar supera Forlì e sabato alle 20.30 sfiderà Treviso nella finale del Leonelli - Manetti - Trofeo Severi Hotels

Acmar Ravenna - Fulgor Libertas Forlì 81-76


(24-12, 46-33, 67-54)


Ravenna: Seck, Holloway 20, Cicognani 4, Rivali 10, Raschi 9, Grassi, Zannini, Tambone 8, Singletary 30. All.Martino
Forlì: Dip 10, Becirovic 3, Carraretto 18, Criveto, Bruttini 14, Saccaggi 2, Andreaus, Saletti 2, Henderson 17, Brighi 10. All.Finelli
Note: T2: Ra 17/35, Fo 22/42; T3: Ra 9/20, Fo 7/26; Tl: Ra 20/27, Fo 11/13.

L'Acmar Ravenna supera 81-76 la Fulgor Libertas Forlì e accede alla finale per il 10' Memorial Leonelli Manetti - Trofeo Severi Hotels di Cervia, dove sabato alle 20.30 affronterà la De Longhi Treviso Basket, a sua volta vincitrice della prima semifinale contro i Legnano Knights per 77-74.

I giallorossi di coach Martino, seguiti da un centinaio di sostenitori, hanno sfruttato la grande vena realizzativa di Singletary (30) e Holloway (20) per allungare nel primo quarto di gioco, chiuso sul 24-12. Nel secondo periodo l'Acmar ha continuato a sciorinare buone trame di gioco e hanno potuto prendere il largo sfruttando i liberi seguenti a un fallo tecnico e seguente espulsione di Becirovic. L'Acmar ha doppiato la boa dell'intervallo sul 46-33 e ha mantenuto il vantaggio anche nel terzo periodo, prima di subire la rimonta forlivese a ridosso della sirena, fino all'81-76 finale.

Nelle fila dell'Acmar sono stati tenuti a riposo Francesco Amoni e Francesco Foiera, limitati da problemi di natura fisica e difficilmente recuperabili per la gara di sabato. Per Forlì, assente Frassineti.