Twitter Widget Slider

Sabato sera alle 19 prima amichevole per l’OraSì, con al centro la solidarietà

Sarà una prima occasione per tutti i tifosi per vedere all’opera il nuovo gruppo la partita che vedrà impegnata l’OraSì Ravenna, sabato sera alle 19 al PalaCosta, contro RaggiSolaris Faenza. Si tratterà però anche di un evento di solidarietà, la società ha infatti deciso di attivare una raccolta fondi da devolvere ai terremotati, proprio in occasione del match amichevole.

I ragazzi di Coach Martino saranno impegnati nel confermare le buone impressioni avute dall’allenatore fino ad ora nella preparazione e mostrare sul campo il lavoro svolto in settimana. Abbiamo affidato proprio al Coach un commento pre partita e pre stagione:

 

Che squadra vedremo in campo sabato?

“I dati dicono che per 7/10 si tratterà di una squadra nuova, con un’età media (25 anni, ndr) molto minore rispetto allo scorso anno. Ha meno esperienza ma maggiori margini di miglioramento, e soprattutto è la squadra che avevamo immaginato di fare. Siamo riusciti a costruirla grazie alla credibilità che il club e lo staff tecnico si sono creati nel corso degli anni e grazie alla grande esperienza dello staff dirigenziale, che ha portato a termine trattative non facili. Siamo contenti quindi, ma sta a noi attraverso il lavoro trasformare un buon progetto in fatti”.

 

Che significato ha questa prima partita?

“Le indicazioni di queste prime due settimane sono positive, come ci aspettavamo i ragazzi hanno voglia ed entusiasmo e stiamo tutti insieme lavorando nella direzione giusta. Questa prima amichevole sarà l’occasione per verificare le prime regole che abbiamo inserito, ma sarà comunque un test inserito nella settimana di lavoro. Alla partita in sé daremo il giusto valore, infatti tutti i giocatori troveranno spazio, quello che sarà importante sarà avere un primo approccio con il campo, anche al di fuori degli allenamenti”.

 

Sarà un primo contatto anche con i tifosi…

“Mi auguro ci sia una grande partecipazione all’evento e ovviamente alla raccolta fondi in favore dei terremotati. Questa sarà l’occasione per i ragazzi nuovi di sentire il calore del pubblico giallorosso e abbiamo tutti necessità di grande supporto perché ci apprestiamo ad affrontare una stagione molto difficile, dove dobbiamo avere l’intelligenza di fare un campionato sereno, portando a casa più punti possibili. Durante l’anno se ci sarà l’occasione si potrà alzare l’asticella in maniera graduale, ma è importante rimanere umili perché si tratta comunque di un gruppo nuovo e giovane, che deve crescere settimana dopo settimana, sempre con il supporto della città”.

Il video della presentazione di Matteo Tambone

Questa mattina alle 12 nella splendida cornice dell'hotel-ristorante Classensis, in via Romea Sud, 222, a Classe, è stato presentato a tifosi e stampa Matteo Tambone. Il playmaker romano, che dopo una stagione a Treviglio tornerà a vestire i colori giallorossi, è stato introdotto dal Presidente Vianello che ha spiegato: “Ritroviamo un amico che è stato via un anno, ci fa ancora male il tiro con cui ci ha battuto lo scorso anno a Treviglio, ma siamo molto contenti di riabbracciarlo. Non ha bisogno di troppe presentazioni perchè tutti lo conosciamo bene, è un bravo ragazzo e per me si tratta quasi del ritorno a casa di un figlio”. Matteo ha preso la parola confermando le considerazione del Presidente: “Sono molto contento di tornare a Ravenna che è per me come una seconda casa, in quanto è stata la mia prima esperienza fuori da Roma due anni fa e mi trovai molto bene. Il luogo è professionale e permette di lavorare bene, inoltre conosco bene le persone dello staff. È un piacere giocare per questa società e sono certo che sarà un anno in cui ci toglieremo molte soddisfazioni assieme”.

Interrogato poi dai giornalisti sul nuovo ruolo da playmaker titolare ha confermato: “Si tratta della prosecuzione naturale del progetto di crescita che ho avuto in questi anni ed è un onore ricevere il testimone da un giocatore di spessore come Eugenio Rivali. Cercherò giorno dopo giorno di migliorare nel dare equilibrio alla squadra, perchè è questa l’abilità principale richiesta al playmaker, e lo farò dividendo il mio ruolo con un ottimo giocatore come Gherardo Sabatini”. Poi ha aggiunto, parlando della difesa: “Penso che rispetto all’anno scorso l’OraSì sia una squadra più giovane e più atletica, quindi la difesa e la fisicità saranno due punti fondamentali del nostro gioco”.

A proposito dell’esperienza lombarda, Matteo ha raccontato: “Treviglio è una società in cui, come Ravenna, si lavora in modo professionale. Penso di essere migliorato molto dal punto di vista caratteriale e che l’aver potuto condividere un percorso con giocatori come Marino e Rossi mi abbia lasciato un bagaglio importante di esperienza”. Poi sul nuovo gruppo ha aggiunto: “Siamo partiti molto bene e siamo già pronti per disputare le prime amichevoli, ho visto facce toste e da parte di tutti c’è la voglia di lavorare. Siamo giovani ma oltre a Raschi, Chiumenti e Masciadri che hanno tanta esperienza, anche io e altri ragazzi abbiamo già giocato qualche anno in questo campionato e possiamo aiutare i nuovi ad ambientarsi”.

Rispondendo alla richiesta di un pronostico ha infine precisato: “Il nostro obiettivo è quello di salvarci, perchè il campionato sarà molto più difficile dello scorso anno, con anche due derby in più contro Forlì e la Virtus Bologna. Dopo aver raggiunto la salvezza vedremo dove saremo in classifica e ovviamente se avremo la possibilità di arrivare ai playoff daremo tutto per raggiungere questo traguardo”.

L’incontro è stato concluso dalle parole del DG Montini che ha spiegato la scelta del giocatore: “L’idea di riportare Matteo in giallorosso è sembrata subito suggestiva per il dopo Rivali e lui aveva la possibilità di uscire dal contratto con Treviglio. Il ragazzo aveva lasciato Ravenna in un momento particolare, non perchè non si trovasse bene, ma perchè la società non poteva dare delle garanzie sul futuro, ed è rimasto legato alla città per vari motivi tra i quali il feeling tecnico con l’allenatore nato nei trascorsi comuni prima a Roma e poi qui in romagna. C’era quindi da entrambe le parti la volontà di riprendere un percorso che si era interrotto per cause di forza maggiore ed è quindi un piacere aver riportato in squadra un beniamino del pubblico. Dal punto di vista tecnico la duttilità di Matteo sarà molto importante in quanto la sua capacità di giocare in due ruoli potrà essere un’arma in più per tutta la squadra”.

Di seguito il video integrale della conferenza stampa:

Il punto dopo la prima settimana con Coach Antimo Martino

È cominciata martedì la stagione dell’OraSì Basket Ravenna, e dopo la prima settimana abbiamo incontrato il Coach Antimo Martino per fare il punto sulla preparazione.

 

Coach, come ha trovato i ragazzi al ritrovo dopo l’estate? Com’è stata la prima settimana di allenamenti?

È stata una settimana positiva, dove abbiamo avuto la possibilità di lavorare tutti insieme. Devo quindi ringraziare la società per avermi messo fin da subito a disposizione l’intero roster, compresi i due americani. Le sensazioni iniziali sono positive e rispecchiano l’idea di squadra che ci eravamo proposti di costruire, con giocatori disponibili ed entusiasti di condividere con noi questo progetto.

 

Qual è il programma per la prossima settimana invece?

In questi primi giorni ovviamente oltre al basket, la parte atletica ha avuto un ruolo fondamentale. Abbiamo raggiunto gli obiettivi che c’eravamo prefissati e dopo questa giornata di riposo lunedì ripartiremo continuando a sviluppare il nostro programma. La prossima settimana sarà importante perché inizieremo ad entrare più nello specifico nelle nostre regole, sia offensive che difensive, dando però ancora molta importanza alla parte atletica.

 

Sabato ci sarà anche la prima amichevole contro RaggiSolaris Faenza.

Si tratterà di un test da interpretare nel modo giusto e una prima verifica del lavoro svolto. Sarà sicuramente anche un’occasione per i tifosi per vedere all’opera e conoscere i nuovi giocatori, oltre che per ritrovare i volti già conosciuti.

Riprende da domani la campagna abbonamenti

Da domani, lunedì 22, riprende la campagna abbonamenti aperta a tutti. Gli orari in cui recarsi nella sede di viale della Lirica, 21, saranno: da lunedì a venerdì tutte le mattine dalle 10 alle 13, martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 17 alle 19.
 
I prezzi (tra parentesi quello del singolo biglietto):
 
Tribuna                                          130 € (13 €)
Tribuna ridotto (ragazzi nati tra l’1-1-1997 e il 31-12-2010, i nati prima del 31-12-1951 e gli studenti universitari)
                                                     90 € (9 €)
Genitori settore giovanile JBR              80 € (13 €)
Atleta settore giovanile JBR                 60 € (9 €)
Promo Junior Sport                           75 € (9 €)
 

Domani alle 12 al Classensis la presentazione di Matteo Tambone

Domani mattina alle ore 12 presso l'hotel-ristorante Classensis, in via Romea Sud, 222, a Classe, sarà presentato a tifosi e giornalisti Matteo Tambone. L'incontro con il playmaker, che tornerà a vestire giallorosso dopo una stagione passata a Treviglio, sarà trasmesso in diretta su Facebook e il video integrale della conferenza stampa sarà pubblicato su www.basketravenna.it al termine della stessa.

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information