logo
  • 31/07/2019
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Rassegna stampa 25 luglio: Il Resto del Carlino

Rassegna stampa 25 luglio: Il Resto del Carlino

Il presidente Vianello: «Iniziare subito a Forlì, proprio un bello scherzo. Non me lo sarei mai aspettato»
«Certo che con questo calendario di partite ci hanno fatto proprio un bello scherzo. Non mi sarei mai aspettato di iniziare subito con la siìda più sentita dai nostri tifosi, quella contro Forlì». Così, con un sorriso, il presidente del Basket Ravenna, Roberto Vianello ha commentato ieri il calendario del girone Est che ha messo alla prima giornata, domenica 6 ottobre, il derbissimo romagnolo. «Al di là delle battute – ha proseguito il patron – sarà indubbiamente una sfida tutta da vedere perché entrambe le squadre, naturalmente, saranno ancora in rodaggio e quindi sia noi che Forlì affronteremo il confronto con tante incognite. E come se non bastasse, il debutto casalingo, sette giorni più tardi, prevede un altro derby regionale sentito e cioè quello contro Ferrara. Un bell’inizio non c’è che dire». Anche perché la terza giornata prevede poi la trasferta sul campo dell’ambiziosa Verona per tornare poi al Pala De André per affrontare, per la prima volta, la squadra di Caserta (sempre che la sua ammissione alla serie B sia confermata). Mercoledì 30 ottobre ci sarà il primo turno infrasetttimanale con la trasferta a Piacenza, a cui seguirà il 3 novembre il derby a Imola. Il girone di andata poi si concluderà il 15 dicembre con la gara casalinga contro Montegranaro e domenica 22 via al girone di ritorno con il derby contro Forlì al Pala De Andrè. Da notare che OraSì e Unieuro si affronteranno due volte in un mese, perché domenica 8 settembre a Ravenna ci sarà la sfida valida per la qualificazione alla Supercoppa. «Dove si giocherà questo derby? Ancora non lo sappiamo -ha risposto Vianello – stiamo cercando una giusta collocazione per una gara così sentita. E per la quale c’è grande attesa e curiosità tra i tifosi. Dispiace non avere a disposizione un palasport adatto in città. Vedremo..».
E per quanto riguarda le ultime operazioni di mercato, «per il lungo italiano dipende dalla partenza o meno di Cardino, mentre per il secondo americano abbiamo diverse possibilità che stiamo valutando».
Luca Suprani


Comments are closed.