logo
  • 25/07/2019
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Rassegna stampa 24 luglio: Corriere Romagna

Rassegna stampa 24 luglio: Corriere Romagna

“Iceman” raddoppia: «Che bello giocare ancora a Ravenna»
L’OraSì ha festeggiato al meglio Sant’Apollinare. Nel giorno del patrono di Ravenna, infatti, ieri il sodalizio di viale della Lirica si è infatti “regalato” una conferma importantissima e un giovane molto interessante per arricchire il settore degli under. Il tecnico Massimo Cancellieri avrà a disposizione Mikk Jurkatamm che, dopo una stagione dall’altissimo profilo come quella passata, è pronto a fare un ulteriore salto di
qualità. La permanenza in giallo-rosso del gioiellino classe 2000 e-ra nell’aria da diverse settimane, anche grazie agli ottimi rapporti con le Vnere, anche se mancava il classico nero su bianco.
Iceman si è già ritagliato un posto speciale nel cuore dei tifosi giallorossi, per le sue doti non solo tecniche ma anche di combattente indifesa: «Sono contentissimo per questo rinnovo – sottolinea l’ala – perché l’anno scorso Ravenna mi ha dato delle belle e-mozioni e non vedo l’ora di tornare in campo. Cosa mi aspetto dalla nuova stagione? Tante nuove esperienze da fare ma soprattutto sono pronto a dare tutto me stesso per portare in alto l’OraSì, puntando a vincere ogni partita».
Tra meno di un mese formerai con Raspar Treier una coppia e-stone di grande interesse: «È sempre bello avere qualcuno che conosci già nella tua squadra. Giocare insieme a Raspar sarà ancora più divertente. In generale mi piace come si sta allestendo la squadra, ci saranno anche giocatori di esperienza. Ho avuto modo di parlare con Cancellieri e sono convinto che saremo molto competitivi verso l’alto. Un ultimo pensiero ai miei tifosi: stateci vicino e affollate il palazzetto ogni partita, ci sarà da divertirci».
Anche Bravi
L’altra nuova tessera del mosaico bizantino è Elia Bravi, guardia-ala (195 centimetri) classe 1998, cresciuto nel vivaio di Cesenatico, ha giocato in C Gold al Gaetano Scirea e in serie B, prima a Cento poi a Porto S. Elpidio, prima di tornare nella scorsa stagione allo Scirea. Bravi risponde a quelle caratteristiche di versatilità volute da Cancellieri per i suoi giocatori: una grande fisicità che gli permette di essere un ottimo difensore e una buona mano in attacco.
Agostino Galegati


Comments are closed.