• 22/01/2019
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Rassegna stampa 22 gennaio: Il Resto del Carlino

Rassegna stampa 22 gennaio: Il Resto del Carlino

Ravenna
L’ORASI si prepara per la gara di sabato 26 con Cagliari che sarà una via di mezzo tra una partita
casalinga e una trasferta, dal momento che si giocherà al Pala Cat-tani di Faenza, ma intanto cerca di
trarre indicazioni da quanto ha fatto con Montegranaro. Guai a lasciarsi andare all’ottimismo, soprattutto dopo una sconfitta, ma l’OraSì vista a Porto San Giorgio ha confermato i segnali di crescita evidenziati nelle due partite precedenti. «Difensivamente li abbiamo incastrati per gran parte della partita – conferma il gm Julio Trovato -. Poi loro l’hanno buttata sulla bagarre giocando mani addosso e noi ci siamo un po’ persi offensivamente. Ma nel complesso la squadra non è dispiaciuta». Eloquente infatti lo zero su 10 nella casella delle triple negli ultimi due quarti, un dato che ha indirizzato fortemente una sfida che fino al 37′ era rimasta punto a punto. laddove invece l’Extralight è stata piuttosto fortunata. «È un periodo che non ci gira bene da questo punto di vista – aggiunge
Trovato -. Noi abbiamo fatto 2-3 tiri che hanno danzato sul ferro e sono usciti, loro invece hanno segnato i carambola con Corbett da 8 metri, e poco dopo con Palermo di tabella. Sono episodi che non cambiano l nostro ero su 10, ma che indicano che non siamo fortunatissimi». Psicologicamente la squadra poteva accusare a disfatta dell’andata, ma anche dal punto di vista mentale in questo momento sembra più presente. Può anche recriminare su alcune decisioni arbitrali, non sempre lucide sul gioco corpo a corpo.
SMITH per esempio ha incassato molti colpi. Smith che si è confermato ancora una volta uomo squadra. Nella seconda parte sono state le sue giocate e quelle del connazionale Hairston a tenere
viva la squadra nel momento di maggiore difficoltà in attacco. Bene anche Masciadri che ha saputo
giostrarsi in maniera intelligente sfruttando l’abbrivio in attacco nel primo quarto, sacrificandosi poi nel lavoro oscuro. In flessione Cardillo e Montano dopo una serie di buone prestazioni. La classifica è un altro aspetto interessante. Tra Ravenna che è settima e Cagliari che è ultima ci sono soltanto 6 punti. « In questo momento dobbiamo guardarci sia davanti che dietro. Il girone Est – conclude Trovato – è molto più aperto dell’altro. A Ovest ci sono partite «facili» che in questo girone non esistono. Se questo da una parte tiene vivo l’interesse, dall’altra non ci permette di rilassarci mai».
Stefano Pece


Comments are closed.