• 22/08/2015
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Corriere di Romagna, 22 agosto 2015: Fortissimamente Ravenna è il motto di Deloach

Corriere di Romagna, 22 agosto 2015: Fortissimamente Ravenna è il motto di Deloach

Una “Moetivazione” in più per un campionato di qualità. L’OraSì Ravenna ha presentato ieri quella che può essere definita la punta di diamante del proprio mercato, Michael Deloach, soprannominato appunto Moe. Giocatore completo. L’ex guardia di Reggio Calabria, nella scorsa stagione miglior uomo-assist dell’intera Silver, è un elemento di sicuro affidamento e che, come ha dimostrato per esempio contro Piacenza con 39 punti, si può considerare decisamente completo: tiro da fuori, penetrazione, atletismo e, appunto, grande visione di gioco. «Il sogno del nostro mercato si è avverato – premette il presidente Roberto Vianello -. In queste stagioni ha sempre fatto bene e speriamo che anche qui ci dia una bella mano». «Mi considero un giocatore versatile, costantemente a disposizione della squadra (team player nelle sue parole, ndr) – si presenta Moe – coinvolgendo i compagni, aiutando i più giovani ma anche seguendo i giocatori più esperti di me. Sono alla quarta esperienza qui in Italia (precedentemente Lucca, Chieti e Reggio Calabria, ndr) e spero di poter proseguire a lungo qui la carriera e magari concluderla proprio a Ravenna che ho già cominciato ad amare. Sono stato accolto benissimo, come se fossi uno di famiglia e questo mi darà ancora più motivazioni». L’esterno americano svela un piccolo retroscena sul suo arrivo a Ravenna. «Sia quando ho giocato qui con Lucca, nella partita con i numerosi black-out -prosegue Deloach – che con Reggio Ca- labria ho parlato con gli allenatori di prendermi in considerazione per la stagione successiva. Quello che mi ha particolarmente colpito è stata la tifoseria, li amo, e questo è stato uno dei fattori che mi hanno fatto accettare l’offerta di Ravenna, ci sarà una grande atmosfera. Sarà un campionato molto più difficile rispetto alla Silver, e per questo motivo dovremo lavorare fortissimo giorno dopo giorno per poi raccogliere i frutti e lottare ogni partita. E mio obiettivo è quello di trascinare la squadra ai play-offe vincerli». Il suo nuovo compagno Smith (il pivot sarà presentato oggi alle 12 sempre al Grand Hotel Mattei) «E’ molto potente, sa schiacciare, stoppare gli avversari, dal grandissimo atletismo e saprà coinvolgere molto il pubblico, non vedo l’ora di giocare insieme». Il suo numero di maglia? «E 2 è stato il mio numero al College ed è la prima cifra del prefisso delle Rocky Mountain (252, ndr). Per questo ho sempre giocato col 2, il 25 o il 5 (che è stato scelto da Malaventura, ndr)». L’esordio. Sarà un piccolo amarcord l’esordio in campionato, contro il suo ex compagno di squadra a Reggio, Rush, passato a Ferrara. «E’ un grande uomo, un grande giocatore, uno dei migliori americani con cui ho giocato in questi anni e un amico, siamo entrambi molto competitivi. Sarà quindi particolare ma anche divertente giocare contro di lui subito la prima partita, sul campo non saremo però amici». Agostino Galegati


Comments are closed.