• 19/08/2015
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Corriere di Romagna, 19 agosto 2015: L’OraSì riparte con entusiasmo

Corriere di Romagna, 19 agosto 2015: L’OraSì riparte con entusiasmo

Una vera festa giallorossa come viatico per la stagione. Si è ritrovata ieri sera all’Hotel Classensis l’Ora-Sì, abbracciata dal proprio popolo che ha letteralmente preso d’assalto i suoi beniamini, “vecchi” e nuovi. Del gruppo dello scorso campionato in cui il Basket Ravenna ha sfiorato l’accesso ai play-off, sono infatti rimasti, oltre allo staff tecnico, il capitano Rivali, il polivalente Raschi e il pivot Cicognani. Nell’abbraccio collettivo tra i più gettonati i due nuovi americani Smith e Deloach. Il nuovo capitano. Il Genio giallorosso, Rivali, è pronto alla nuova sfida. «Sono soddisfatto per come è stata allestita la squadra – premette il regista – sia sotto l’aspetto tecnico che umano. Anche se c’è stato un profondo rinnovamento stiamo proseguendo nel percorso che abbiamo intrapreso da alcune stagioni. Il girone? E’ molto presto per dare un giudizio. Ci sono squadre che sono retrocesse dalla Gold le quali sulla carta dovrebbero essere più forti ma che potrebbero invece essere meno competitive, analogo discorso per le neopromosse che potrebbero essere invece molto forti. Credo che per avere un’idea bisognerà aspettare almeno 5-6 partite. Noi dobbiamo assolutamente rimanere con i piedi per terra. Avere accorpato due categorie vuole dire in pratica un’ulteriore promozione e ci sarà tanto da lavorare sia dal punto di vista tecnico che atletico (oggi alle 9 la prima vera campana al Campo scuola di Ravenna) ma, ripeto, sono convinto che possiamo fare bene in un girone che comprende squadre forti come Verona, Treviso, Mantova ma vedo l’Ovest complessivamente più forte». Anno nuovo palazzetto nuovo. Tra 45 giorni, il 4 ottobre, l’esordio ufficiale nel derby con Ferrara, al Pala De André. «Andare a giocare in un palazzetto nuovo – prosegue Rivali – porterà qualche difficoltà in più visto che non potremo allenarci lì. Ma sarà anche bello poter giocare, se riusciremo a fidelizzare il nostro pubblico, davanti a 2500-3000 spettatori. Il nostro obiettivo assieme ai nostri tifosi è quello di trasformare il De André in un altro caloroso fortino dopo averne lasciato uno vero come il Costa. Ferrara è forte e sarà bello cominciare contro gli estensi». Agostino Galegati


Comments are closed.