• 30/03/2013
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su La Voce di Romagna, 30 marzo 2013

La Voce di Romagna, 30 marzo 2013

E anche la Coppa Italia è stata festeggiata adeguatamente: davanti ai propri tifosi, come al solito numerosi e calorosi ad affollare le tribune del Pala Costa, l’Acmar ha centrato la tredicesima vittoria consecutiva tra le mura amiche contro una squadra ostica come l’Elettromeccanica Moderna Cecina. Un risultato tutt’altro che scontato visto che i giallorossi si presentavano a questo appuntamento orfani del loro capitano, Francesco Amoni, alle prese con una fastidiosa tonsillite e di Mattia Ricci mentre Broglia e Bastoni erano in campo ma sicuramente non al meglio.

Broglia, galvanizzato dal titolo di MVP conquistato proprio a Cecina, ha continuato sulla scia emotiva disputando una partita molto solida sui due lati del campo, molto ben supportato da un ottimo Giacomo Cicognani che, nonostante qualche problema di falli, è riuscito a griffare una doppia doppia da 14 punti e 10 rimbalzi, giocando alcuni minuti ad un livello di atletismo assolutamente fuori categoria. “Sono molto contento del risultato – commenta il giovane pivot ravennate – avevamo impostato la partita per neutralizzare i realizzatori principali di Cecina, Bruni e Rischia e, raggiungendo il nostro obiettivo, abbiamo trovato fiducia anche in attacco. Dal punto di vista personale non sono molto soddisfatto, soprattutto a livello difensivo dove potrei fare molto meglio chiudendo di più l’area mentre in attacco ho fatto quello che serviva”.

E’ poi il turno dell’ultimo arrivato in casa Acmar, Fabio Bastoni, commentare la vittoria contro Cecina: Fabio ha fatto subito vedere le sue doti ai tifosi giallorossi con un assist sensazionale per Penserini che ha incendiato la platea. “Era importante – analizza il playmaker bolognese ex Rovereto – riscattare la sconfitta di Cento e siamo felici di avere portato a casa una vittoria di prestigio, ottenuta contro una squadra in piena lotta playoff. Ci aspettavamo una partita difficile, perché dovevamo fare i conti con alcune assenze pesanti e perché Cecina è una squadra che non molla mai: nonostante questo siamo riusciti a recuperare subito il break iniziale operato da Rischia, prendendo il controllo della partita nel secondo quarto in maniera già definitiva. Abbiamo dato una grande dimostrazione di forza e di intensità, che deve darci morale in vista del prosieguo del campionato”.

“Sento tanta fiducia da parte dei compagni – continua Bastoni – e penso di essermi inserito bene in questo gruppo perché sono arrivato con il giusto atteggiamento, con umiltà e in punta di piedi. Queste partite che obiettivamente per la classifica non contano, sono fondamentali per me per arrivare all’inizio dei playoff inserito nel sistema al 100% e a posto anche dal punto di vista fisico”.

Riccardo Sabadini


Comments are closed.