• 27/03/2013
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Acmar, la Coppa vinta merita una festa

Acmar, la Coppa vinta merita una festa

Il clamoroso successo ottenuto in Coppa Italia di categoria, seguito dal primo posto matematico in campionato, è stato festeggiato nel corso di un incontro tenutosi ieri mattina nella Sala Consiliare del Comune, al cospetto di atleti, dirigenti, tecnici, autorità, sponsor, stampa e tifosi, che hanno voluto rendere omaggio ai riusltati finora raccolti dal basket cittadino, ma anche per suonare la carica in vista dei playoff. Assente giustificato coach Lanfranco Giordani, che ha presenziato al funerale del suo socio e presidente della Polisportiva Cesenatico Roberto Ravaioli.
Durante i vari interventi, chi si è succeduto ai microfoni ha voluto spendere belle parole sull’attività societaria, confermando una volta di più come il Basket Ravenna “Piero Manetti” non sia una semplice società sportiva, ma una vera e grande famiglia. Il presidente Roberto Vianello, dopo avere celebrato le attestazioni di stima pervenute da ogni dove, fra le quali di particolare significato quelle della mitica Pallacanestro Olimpia Milano, ha espresso a tutti i tifosi la propria gratitudine per la loro costante e massiccia presenza durante la stagione ponendo l’accento sulla soddisfazione per l’espansione del progetto societario che si sta sempre più consolidando. “Una famiglia che include un settore giovanile composto di ben 364 fra ragazzi e ragazze – ha ricordato – che in palestra e sui campi di gioco onorano con il loro impegno non solo la società di appartenenza ma l’intera comunità sportiva cittadina ancora prima dei pur ottimi risultati agonistici ottenuti.”
Ha poi preso la parola il direttore generale Giorgio Bottaro che ha celebrato il trofeo vinto dalla città di Ravenna a distanza di 17 anni dall’ultima conquista (la Coppa Cev di volley maschile), ringraziato i principali sponsor e il dottor Cirilli con la sua equipe per l’assistenza sanitaria agli atleti della prima squadra, terminando così il suo intervento: “La serie di valori trasmessi dai nostri atleti è quella che fa nascere la passione per questo sport e con la riforma dei campionati siamo ormai a un passo dall’entrare nella pallacanestro moderna: Sarebbe un risultato storico accedere a questa dimensione.” In chiusura, il sindaco Matteucci ha premiato Roberto Vianello con un mosaico realizzato da Valeria Ercolani, raffigurante un particolare di Galla Placidia.


Comments are closed.