• 25/03/2013
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su La Voce di Romagna, 25 marzo 2013: Acmar battuta e contenta. Vianello: “Nei prossimi 5 turni dovremo ricaricare le pile”

La Voce di Romagna, 25 marzo 2013: Acmar battuta e contenta. Vianello: “Nei prossimi 5 turni dovremo ricaricare le pile”

E’ una sconfitta che non fa male quella di Cento per l’Acmar anzi, la contemporanea sconfitta della Computer Gross Empoli sul parquet della Poderosa Montegranaro dopo un tempo supplementare, ha regalato ai giallorossi la matematica certezza del primo posto, con ben cinque giornate di anticipo.
Contro una Tramec determinata, a caccia della qualificazione ai playoff, gli uomini di Lanfranco Giordani, scesi in Emilia largamente rimaneggiati visto le assenze di Broglia, Amoni, Bastoni e Ricci, hanno subito la veemente partenza dei padroni di casa e poi hanno cercato di rimontare ma sono arrivati al massimo sul -6, disputando comunque una buona partita, come sottolinea anche il patron giallorosso Roberto Vianello.
“Sono molto contento – commenta il presidente del Basket Rvenna – per il modo in cui i nostri giocatori hanno affrontato la partita di ieri e per avere raggiunto la prima piazza in vista dei playoff. La squadra era profondamente rimaneggiata, ma siamo riusciti a tenere duro nei momenti più negativi, avvicinandoci ai nostri avversari nel finale. E la dimostrazione di coraggio e personalità dei nostri giovani mi ha sinceramente emozionato”.
La notizia del risultato maturato a Montegranaro ha regalato a Rivali e compagni un primo posto matematico strameritato, che consentirà allo staff tecnico ravennate di poter gestire al meglio queste cinque giornate rimanenti per recuperare gli infortunati e arrivare ai playoff al massimo della condizione.  “Si è verificato – analizza Vianello – quello che ci auguravamo da qualche settimana e siamo felici perché abbiamo guadagnato un po’ di tempo utile per pianificare il finale di una stagione senza soste. Abbiamo dimostrato che la squadra c’è e c’è sempre stata, e che il gruppo dei giocatori e dello staff è meraviglioso tecnicamente e moralmente: ora ci attendono cinque giornate relativamente tranquille, durante le quali dovremo cercare di rimetterci in sesto dal punto di vista fisico, mentale e tecnico”.
Il risultato centrato dai ragazzi di coach Giordani è semplicemente sensazionale, soprattutto per una squadra che in estate era stata rivoluzionata e che sulla carta sembrava molto forte ma che non si pensava certo potesse dominare in questa maniera la stagione regolare anche se, per via della formula del campionato, dovrà dare il meglio di se nei playoff dove rimetterà in discussione quanto di buono fatto. “Quando abbiamo cominciato la stagione – conclude Vianello – non ci aspettavamo di poter vincere ventidue partite su venticinque e di festeggiare anche la conquista della Coppa Italia. Con il tempo abbiamo iniziato a pensare di poter raggiungere obiettivi importanti e la loro effettiva conquista è una grossa gratificazione. Adesso possiamo volgere l’attenzione al terzo traguardo, da raggiungere attraverso i playoff. A questo riguardo, la partita di Cento ci ricorda che basta poco per rimettere in discussione tutto quello che è stato sino ad ora. Questa volta la classifica non è stata intaccata, ma il rischio che le carte in tavola cambino a causa degli infortuni è presente e anche ingiusto per quello che abbiamo dimostrato sino a oggi”.
Riccardo Sabadini


Comments are closed.