• 11/02/2013
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su La Voce di Romagna, 11 febbraio 2013: L’Acmar liquida anche Montecatini

La Voce di Romagna, 11 febbraio 2013: L’Acmar liquida anche Montecatini

Venti di passione per l’Acmar che, al termine di una partita combattutissima, conquista il ventesimo referto rosa consecutivo battendo una mai doma Missardi Montecatini che ha reso la vita dura ai giallorossi fino agli ultimi minuti dove si è dovuta arrendere alla serata di ottima vena di Cernivani, autentico giustiziere dei termali.
In avvio è Montecatini a farsi preferire: coach Barsotti ha preparato in settimana una difesa a uomo molto aggressiva con cambi sistematici su tutti i blocchi e questo, almeno inizialmente, manda in confusione l’Acmar che realizza la bellezza di due punti  nei primi cinque minuti mentre la Missardi, trascinata da un buon Russo e dalla precisione dalla lunga di distanza, prende qualche punto di vantaggio sul 2-7. Ravenna trova linfa dalle giocate di Penserini e firma un parziale di 10-0 che scalda gli animi del Pala Costa; Russo tripleggia e quando Pagni trova la via del canestro pareggia a quota 14 prima di quattro punti consecutivi di Cernivani che chiudono il quarto sul 18-14 interno, con coach Giordani che ha già ruotato tutti e dieci gli effettivi a disposizione.
Locci, Broglia e una tripla di Cernivani lanciano la fuga di Ravenna in avvio di secondo quarto  con Rivali in panchina a prendere fiato (25-18) ma la Missardi è una squadra tosta e con due triple in seguito di un sorprendente Di Gennaro e Bloise si riporta a -1 e con i liberi di Listwon e un canestro di Russo chiude un parziale di 0-10 che lancia i termali sul +3. Amoni prova a scuotere l’Acmar ma Russo è caldissimo e un libero di Bloise fissa il massimo vantaggio ospite sul +7 (27-34). Un canestro di Bedetti e soprattutto quattro liberi di un Cernivani più in palla che mai consentono a Ravenna di firmare un 6-0 che restringe il divario a un solo punto (33-34).
I primi due punti di Giarelli aprono il terzo quarto prima che due canestri di Bedetti rimettano l’Acmar in testa: la partita sale di colpi e un botta e risposta da tre punti tra Russo e Amoni sancisce il 42-41 del 25’ prima che Rivali, dalla lunetta, segni i primi due punti personali di una partita non eccellente come le altre. Un canestro di Amoni e una schiacciata da urlo di Cicognani lanciano la fuga giallorossa (48-41) ma Montecatini non molla e resta li con un gioco da tre punti di Pagni prima che altri due canestri di Cicognani e un libero di Rivali fissino il 53-47 dell’ultimo intervallo.
Pagni, in avvio di quarto periodo, si carica la Missardi sulle spalle e con due canestri consecutivi, il secondo col tiro libero supplementare, riporta ancora più a contatto Montecatini e quando Scarone trova i primi due punti  della sua partita è nuovamente -1. La partita ora diventa bellissima: Penserini imbuca la tripla ma Listwon risponde da sotto, segna Cicognani ma Bloise risponde da tre e il tabellone recita 60-59. E’ allora il turno del giustiziere Cernivani a colpire con la tripla che lancia la fuga, questa volta buona, dei giallorossi: in campo serpeggia un po’ di nervosismo ma Ravenna è bravissima a mantenere i nervi saldi e con quattro punti fondamentali di un capitan Amoni non in serata ottimale riesce a contenere il tentativo di rientro di Montecatini. Un antisportivo a Scarone su Bedetti e un altro a Russo, il quinto fallo della sua ottima partita, spengono di fatto le speranze termali, nonostante le due triple di Scarone quasi in serie.
Festeggiano i quasi mille tifosi giallorossi che potrebbero trovarsi un regalo inaspettato: ci sono infatti concrete possibilità che sabato sera, vista la squalifica del campo di Ancona, il match tra Globo e Acmar si disputi a Cervia.


Comments are closed.