• 10/12/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar asfalta Cecina e piazza l’11° sigillo

L’Acmar asfalta Cecina e piazza l’11° sigillo

La corsa in solitaria dell’Acmar non conosce ostacoli. Nonostante una prima parte di gara sottotono, i ravennati riescono a domare un’agguerrita e mai doma Cecina centrando l’undicesimo successo su altrettanti match disputati. La partita inizia subito con un buon ritmo, ma entrambe le formazioni impiegano oltre 120 secondi a trovare la via del canestro e a riuscirci è Cecina con Bertolini.
La squadra di Giordani tenta l’immediata reazione, ma i tentativi di Bedetti dalla distanza e Rivali non vanno a buon fine. Così sono ancora i padroni di casa a segnare. Il primo acuto giallorosso porta la firma di Cicognani. Il coach ravennate prova a cambiare qualcosa, ma di fatto a due minuti dal primo intervallo, la capolista non accenna a reagire e la squadra di Campanella, spinta dai punti di Bertolini e Cappa, aumenta il suo vantaggio fino alla doppia cifra: 15-2 all’ottavo minuto. Poi Broglia e Amoni, entrambi da sotto, segnano i quattro punti che fissano il risultato sul 15-6 al 10′. Al rientro in campo il primo a bucare la retina è ancora Broglia, sicuramente tra i più propositivi. Dopo metà frazione l’inerzia della gara si stabilizza.
L’elastico del punteggio si mantiene sui 10 punti con le due squadre che si equivalgono. Poi un tecnico fischiato a Del Testa dà l’occasione a Ravenna di riportarsi sotto e, di fatto, con 3 punti firmati Penserini e Rivali, la squadra ravennate riesce a portarsi a -6 quando mancano 3’15” all’intervallo lungo. A fare la differenza, però, è ancora la difesa cecinese e lla sirena di metà gara il tabellone indica 30-23 per i padroni di casa.
Al rientro in campo la situazione cambia decisamente. Dopo i primi canestri da parte di Cecina ad opera di Bruni, Ravenna rientra in partita grazie a un tecnico ben sfruttato fischiato allo stesso Bruni e ad una tripla di Bedetti che fissa i punteggio sul 41-39, quando mancano due minuti alla mezz’ora. Ed è lo stesso numero 11 giallorosso che, a poco più di un minuto dal terzo intervallo, sigla il pareggio, per la prima volta nella gara, grazie a due liberi e, sempre dalla lunetta porta i suoi sul 41-43. Tutto si decide nell’ultima frazione.
L’Acmar parte decisamente e bene sfrutta un momento di blackout di Campanella.
Un ottimo Bedetti porta i ravennati sul +6, con Cecina che rimonta e fissa il punteggio sul 46-48 al 34′. La partita si accende e inizia qualche accenno di nervosismo. Cecina rimonta e con una tripla di Bruni si riporta avanti: 55-53 al 37′. Le due squadre proseguono a suon di triple e a 25 secondi dal temrine Bedetti mette dentro i tre punti del 58-61. Cecina prova a ricorrere al fallo sistematico, ma Ravenna non sbaglia e prosegue nella sua marcia trionfale.

Da “La Voce di Romagna”


Comments are closed.