• 14/10/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar fa percorso netto e sbanca anche il campo di Empoli

L’Acmar fa percorso netto e sbanca anche il campo di Empoli

Use Computer Gross Empoli-Acmar Ravenna 85-88

USE: Terrosi 11 (0/2, 1/6), Mariotti 22 (4/5, 2/4), Ravazzani 19 (6/8), Falchi 5 (1/2, 1/2), Falconi 4 (2/2), Delli Carri 4 (0/2, 0/1), Manetti 7 (0/2, 2/6), Italiano 13 (4/5, 0/3), Berni, Giovannetti ne. All.: Quilici.

ACMAR: Penserini 3 (0/1, 1/1), Frigoli, Locci 6 (3/3), Ricci 3 (1/3 da tre), Amoni 25 (2/2, 4/7), Cernivani 18 (3/5, 4/6), Bedetti 10 (3/9, 0/5), Rivali 13 (4/9), Cicognani 8 (4/6), Broglia 2 (1/6, 0/1). All.: Giordani.

ARBITRI: Piram di Rosignano Marittimo e Bellucci di Livorno.

PARZIALI: 18-25, 37-43, 58-68.

TIRI LIBERI: Empoli 33/40, Ravenna 18/24.

TIRI DA DUE: Empoli 17/28, Ravenna 20/41.

TIRI DA TRE: Empoli 6/22, Ravenna 10/23.

EMPOLI. Percorso netto Acmar. Empoli è espugnata con una nuova prestazione corale ma con tanti brividi nel finale quando nel giro di ottanta secondi i toscani dal +11 Ravenna erano tornati al -1 e solo la freddezza di Amoni dalla lunetta ha segnato il +3 del 40′ (85-88). Dopo quattro di equilibrio con i toscani avanti 6-4, Ravenna cambia passo infilando un parziale 0-9 nel giro di due minuti, completato dalla tripla di Penserini, per il 6-13 subito prima di uscire per un infortunio alla caviglia. L’Acmar subisce il contraccolpo (12-13) ma ha la lucidità di rimanere avanti e tocca il +9 sul 26-35 con Cicognani ma il parziale 11-2 in favore dei padroni di casa completato da Terrosi impatta la partita (37-37). I giallorossi riprendono il largo con quattro triple (tre di Cernivani, una di Amoni) che valgono il 37-49. che diventa 40-53. Dopo il ritorno empolese sul 54-60, l’espulsione del tecnico Quilici sembra spianare la strada a Ravenna che allunga con i giovani Ricci e Locci (62-77). Ma le emozioni più forti sono tutte alla fine. Dal 71-82 del 38′, Empoli recupera sospinta da Manetti e Mariotti fino al -3 (79-82). Bedetti regala un nuovo +5 a Ravenna ma non basta ancora: Italiano dalla lunetta firma l’82-84, sempre dalla linea della carità Rivali fa 82-86, Manetti insacca la tripla del -1 che Amoni esorcizza per l’85-88 finale con la tripla del possibile supplementare, ancora di Manetti, che non va a bersaglio.

da “Corriere di Romagna”

 


Comments are closed.