• 09/10/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Giordani soddisfatto: “Cuore e attributi ma a Empoli vogliamo fare ancora meglio”

Giordani soddisfatto: “Cuore e attributi ma a Empoli vogliamo fare ancora meglio”

RAVENNA. Acmar double face ma alla fine il folto pubblico del PalaCosta può esultare per la seconda vittoria consecutiva dei ragazzi di Lanfranco Giordani, a spese di Senigallia. Un’affluenza importante che ha portato anche il record d’incasso della società ravennate con 851 euro. Ma nei primi venti minuti è un Basket Ravenna “ingessato” quello che soffre fino ad andare sotto di 15 punti (24-39) al 18′. Poi la metamorfosi, la rimonta, e la fuga giallorossa hanno caratterizzato la ripresa agli antipodi.

“Avevamo iniziato benissimo – analizza Lupo Giordani -, seguendo il piano-partita, poi però i loro lunghi hanno potuto banchettare nella nostra area, realizzando canestri facili che gli hanno permesso di entrare in partita. Nella nostra metà campo giocavamo più per rubare la palla che per difendere veramente e siamo stati “uccellati” in situazioni facili. Non è stata una buona partita dal punto di vista della fluidità perché ci siamo abituati al loro modo di giocare. Spero che dopo aver ricevuto il battesimo del PalaCosta le cose vadano meglio”.

La svolta della partita è così spiegata dal tecnico romagnolo. “La cosa che ho fatto notare negli spogliatoi all’intervallo è stato proprio l’atteggiamento troppo presuntuoso in difesa, invece di essere chiusi sugli uomini. La seconda parte della partita è stata basata molto di più sull’energia e noi abbiamo dimostrato di averne di più dei nostri avversari ma spero che le rotazioni aumentino sempre di più Abbiamo fatto una scelta di giocare molto più chiusi e aggressivi, alternando uomo e zona e grazie al nostro play Rivali che ha alzato i ritmi. Proprio in questo secondo frangente difensivo sono arrivate due loro triple che potevano rivelarsi destabilizzanti per noi ma devo dare che la mia squadra ha dimostrato di avere cuore e attributi la ritrovata aggressività difensiva è stata la chiave della partita. Quando gioca in maniera corale troviamo tanti aspetti positivi, cosa che non è successa nei primi venti minuti di domenica pomeriggio. Abbiamo costretto i nostri avversari a forzare tiri difficili. Sono contento sotto tanti punti di vista ma allo stesso tempo già a Empoli, sabato sera, vorrei vedere ulteriori miglioramenti”.

Agostino Galegati

da “Corriere di Romagna”

 


Comments are closed.