• 01/10/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Acmar, buonissima la prima

Acmar, buonissima la prima

RAVENNA. Acmar, è buonissima la prima. La formazione di Lanfranco Giordani non si è fatta abbagliare dalla Supernova (64-91) e i primi due punti stagionali sono incamerati con pieno merito. Sei uomini in doppia cifra con Broglia miglior realizzatore con 17 punti e primi punti senior anche per il giovane Ricci. La partita è rimasta in equilibrio solo fino all’intervallo lungo (33-38 pro Ravenna), poi gli ultimi venti minuti con 53 punti realizzati hanno stritolato la resistenza marchigiana con un eloquente 11/19 da tre. E’ grande la soddisfazione in casa Piero Manetti per un successo esterno ottenuto su un campo “caldo”.

“Siamo tornati tutti insieme in pullman – racconta il presidente Roberto Vianello -, e dal fondo si sono sentiti i nostri giocatori cantare. Questo dato, unitamente al fatto che negli ultimi tre minuti abbiamo finalmente giocato con tre giovani di Ravenna senza che il punteggio ne abbia risentito ma anzi, il divario sia addirittura cresciuto, sono le cose che rendono questa trasferta estremamente soddisfacente. Il gruppo che si è venuto a creare sotto la guida del direttore generale Giorgio Bottaro e di coach Lupo Giordani è veramente straordinario per intensità e voglia: in campo fanno capire quanto si divertono, certificando ancora una volta il nostro motto che troneggia al PalaCosta (Innanzitutto divertiamoci, ndr). E’ evidente che è solo la prima giornata, ma se il buon giorno si vede dal mattino…”. Sottinteso, probabilmente: l’Acmar può giocare un bel ruolo in questa decima stagione consecutiva in quarta serie. “Sono molto contento – fa eco al suo patron il tecnico Lanfranco Giordani -, soprattutto per i primi due quarti, quando malgrado le difficoltà della partita siamo sempre rimasti sul pezzo e li abbiamo chiusi in vantaggio. Vedo segnali positivi soprattutto da Cicognani e da Cernivani, senza dimenticare che andare a referto con sei giocatori in doppia cifra e nove su dieci a bersaglio vale sempre molto per un allenatore. Speriamo che non sia un fuoco di paglia, ora si tratta di focalizzarsi su Senigallia (domenica pomeriggio per il debutto al PalaCosta, ndr) per giocare un’altra partita con la stessa intensità di sabato”.

Agostino Galegati

da “Corriere di Romagna”

 


Comments are closed.