• 21/08/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Acmar, Ceccarelli e Cernivani pronti e motivati per tuffarsi nella nuova avventura

Acmar, Ceccarelli e Cernivani pronti e motivati per tuffarsi nella nuova avventura

RAVENNA – Chissà cosa si prova a lasciare dopo tanti anni l’amata Rimini per provare una nuova esperienza lontano da casa. Se lo chiederà senza dubbio Gabriele Ceccarelli, nuovo vice allenatore dell’Acmar Ravenna, e fidato braccio destro di Lanfranco Giordani.

“Cecca” è un prodotto del settore giovanile dei Crabs, divisosi nelle ultime stagioni tra le giovanili e la prima squadra. Lo scorso anno era il vice di Fabrizio Ambrassa in DNB e capo allenatore della formazione Under 15 Eccellenza. “Per me questa è la prima esperienza fuori Rimini – spiega l’allenatore 26enne -. Nei Crabs ho avuto la fortuna di fare esperienza in Legadue e fin da ragazzino sono stato

attaccatissimo alla maglia, per questo devo ringraziarli per avermi formato. Gli allenatori che ho avuto mi hanno però sempre detto che se volevo fare questo lavoro di case ne avrei dovute avere più di una. La scelta di Ravenna è dettata da questo fatto e l’occasione è stata

troppo bella per non accettarla. Io sono un entusiasta, voglio migliorarmi sempre e posso portare proprio questa mia esperienza in categoria superiore. In questi giorni ho già avuto modo di capire che questo è un gruppo super allenabile”. E’ invece abituato a vivere con la valigia in mano il playmaker Stefano Cernivani nonostante abbia

soltanto ventuno anni. Dalla Servolana Trieste, società in cui ha esordito in C Regionale a sedici anni, si è poi trasferito a Montegranaro dividendosi tra settore giovanile e prima squadra con Ancona, club che militava in DNB. Nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Naturino Civitanova, segnando lo scorso anno ben 31 punti proprio contro Ravenna. “Sono felice di essere qui, non sembra

neppure di essere in un ambiente da B2 per quanto è professionale – afferma – e tutto è al posto giusto. Sono in un ambiente ottimo, con giocatori più importanti di me, sarà un’esperienza nuova per me. Le mie doti sono sicuramente il tiro da fuori e la voglia di lottare su

ogni pallone che deve essere la prima cosa in questo sport, voglio imparare, tecnicamente devo migliorare in difesa”.

ANTICIPI L’Acmar Ravenna giocherà due trasferte di sabato sera. Sabato 24 novembre alle 18 in casa dell’Affrico Firenze e sabato 23 marzo alle 21 sul parquet dei cugini emiliani dele Benedetto XIV 2011 Cento. La Fip ha stabilito inoltre che l’ultima giornata di campionato si giocherà domenica 28 aprile alle 18: la squadra di Giordani farà

visita a Montegranaro.

Riccardo Sabadini

da “La Voce di Romagna”

 


Comments are closed.