• 19/05/2012
  • News
  • Commenti disabilitati su Le dichiarazioni post partita di coach Cesare Ciocca

Le dichiarazioni post partita di coach Cesare Ciocca

E’ un Cesare Ciocca dispiaciuto per la sconfitta ma molto soddisfatto per come la squadra si è comportata nei primi tre quarti della partita, la gara 1 di semifinale con Corno di Rosazzo, persa in volata 79-73.

“Sono soddisfatto per la prestazione della squadra – commenta coach Ciocca – che per 30 minuti ha messo in campo una pallacanestro quasi perfetta, sbagliando poco o niente; avevamo impostato la partita per limitare l’attacco di Corno di Rosazzo attorno ai 70 punti, convinti che a quella quota avremmo potuto giocarcela e c’eravamo praticamente riusciti. Purtroppo siamo arrivati nel finale completamente senza energie, soprattutto nel reparto degli esterni mentre loro, che hanno rotazioni più lunghe, hanno riaperto la partita con il talento smisurato di giocatori come Nanut e Pigato; nonostante tutto eravamo riusciti ad avere la palla del pareggio o della vittoria a 35 secondi dalla fine poi purtroppo non siamo riusciti a concretizzare”.

“Siamo dispiaciuti per il risultato – prosegue nell’analisi il coach originario di Treviglio – però torniamo da Corno con qualche rammarico ma con la certezza che dobbiamo reagire e siamo pronti a giocarcela fino alla fine. Sarà fondamentale recuperare più energie fisiche possibili perché dal punto mentale siamo pronti”.

Nanut e Pigato sono due giocatori fondamentali per Corno ma l’eroe di giornata, assolutamente inatteso, è stato Federico Vidani, autore di 23 punti con sei triple.

“Vidani ha fatto una grandissima partita: sapevamo che è un giocatore che ha la sua forza nel tiro da tre punti ma contro un avversario così forte e pieno di talento eravamo riusciti nel nostro piano partita che prevedeva di togliere dalla partita Ferrari e Miniussi proteggendo l’area e non concedendo troppi rimbalzi offensivi e di limitare le penetrazioni e gli uno contro uno di Patrick Nanut. Abbiamo concesso qualcosa in più sul perimetro anche se secondo me il giocatore più importante è stato Pigato, che con una scarica di canestri difficilissimi all’inizio del quarto periodo ha dato il la alla rimonta”.

Per quel che riguarda le rotazioni dei suoi lunghi, Ciocca precisa che “Cicognani ha avuto in settimana qualche problema col ginocchio e sapevamo che al massimo avrebbe potuto darci qualche minuto mentre Barbieri ha fatto un’ottima partita, dando un sostanzioso contributo; purtroppo quando l’ho rimesso nel finale del terzo quarto ha commesso subito il quarto fallo che di fatto lo ha estromesso dalla contesa. Purtroppo contro una squadra con lunghi così atipici Alberto paga dazio e poi stasera Sanlorenzo e Amoni hanno fatto davvero una grandissima partita”.

La squadra è stata sostenuta lungo tutto l’arco dei quaranta minuti da un pullman di coraggiosi sostenitori che si sono spinti fino a Corno di Rosazzo per spingere e trascinare i giallorossi.

“E’ stato bellissimo vedere così tanti tifosi al seguito della squadra, vista anche l’entità della trasferta; ci tengo a ringraziarli pubblicamente per il calore e il sostegno che ci hanno dato, ci hanno fatto tirare fuori delle energie in più. Adesso la speranza è quella di vincere gara 2 per vedere un nuovo esodo, magari ancora più numeroso, per gara 3. Ci meriteremmo di giocarcela perché abbiamo fatto una grande stagione e questi ragazzi sono davvero eccezionali”.

 


Comments are closed.