• 24/04/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Acmar, un segnale forte verso i playoff. Ieri l’ultimo saluto al vicepresidente Morigi

Acmar, un segnale forte verso i playoff. Ieri l’ultimo saluto al vicepresidente Morigi

Dopo l’esaltante vittoria interna con le Officine Creative Montegranaro, dedicata al vice presidente Giorgio Morigi, scomparso nella mattinata di domenica, è nuovamente tempo di scendere in campo per l’Acmar Ravenna che, nel penultimo turno di campionato, va a fare visita ad una diretta concorrente per i playoff, la Tosoni Villafranca che insegue i giallorossi a due sole lunghezze in classifica.

Al Pala Anti andrà quindi in scena uno scontro diretto con Ravenna determinata a invertire il trend negativo delle ultime trasferte, sfruttando l’entusiasmo generato dalla vittoria dell’ultimo turno con Montegranaro e con una motivazione in più, dedicare il raggiungimento dell’obiettivo playoff al compianto Giorgio Morigi, come sottolinea anche il presidente Roberto Vianello. “Giorgio ha sostenuto la squadra finché ha potuto e questo non lo dimenticheremo mai. Ci mancherà e daremo tutto quello che abbiamo per conquistare i playoff, per onorarli, e per dedicare a lui questo finale di stagione, come abbiamo fatto con la partita di domenica scorsa”.

Ieri pomeriggio la squadra ha partecipato alle esequie dello sfortunato vice presidente: il presidentissimo Vianello, attraverso il sito della squadra, ha voluto ricordare così Morigi. “Era una persona che regalava serenità, che sapeva sdrammatizzare i momenti più difficili, più delicati, banalmente anche una semplice sconfitta che avevamo digerito male. Sapeva pungere, far riflettere e far sorridere con una sola frase, e questo è qualcosa che è mancato terribilmente nel corso di questa stagione”.

Guardando all’aspetto più prettamente tecnico, la partita, che comincerà alle ore 18 e sarà diretta dai signori Lanzone e Prati, offre spunti piuttosto interessanti: Ravenna si troverà difatti opposta a una formazione in ottime condizioni che farà di tutto per conquistare i due punti e, se possibile, ribaltare anche lo scontro diretto che all’andata fu appannaggio dei romagnoli che vinsero col punteggio di 84-76, nel giorno dell’infortunio che ha messo fine alla carriera di Davolio. “Villafranca è una squadra molto forte – analizza coach Cesare Ciocca – che in questo momento ha più rotazioni di noi; dal canto nostro noi vogliamo spezzare questa maledizione delle trasferte, riuscendo a fare lontano dal Pala Costa quello che in casa riusciamo a fare ottimamente. Vogliamo dare un segnale forte anche in trasferta perché se dovessimo centrare i playoff saremmo poi costretti a dover vincere lontano da casa se vogliamo andare avanti”.

Riccardo Sabadini

da “La Voce di Romagna”

 


Comments are closed.