• 04/04/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar si rilancia in zona playoff

L’Acmar si rilancia in zona playoff

Il derby di domenica scorsa con Rimini ha ridato lustro alla classifica dell’Acmar e ha riportato il sorriso sul volto dei tifosi, che hanno potuto ammirare la grinta e il cuore di cui è capace questa squadra quando si trova a lottare con l’acqua alla gola.

La vittoria ottenuta in maniera convincente, ha rilanciato nuovamente la formazione giallorossa nella corsa play off: ora è nel gruppo delle seste con Fossombrone, Riva del Garda e Montegranaro. Solo una settimana fa, Ravenna era al nono posto, fuori dalla post season.

“Il rischio, prima della gara con Rimini, era quello di crollare – ammette sinceramente Ciocca -, perchè venivamo dalla peggiore settimana dell’anno. Una sconfitta avrebbe significato la definitiva uscita dalla lotta per i play off. Invece siamo riusciti a fare la partita che volevamo e abbiamo limitato in maniera consistente le armi migliori di Rimini: Caceres, costretto a soli 4 punti, i loro rimbalzi offensivi e il contropiede”.

Ancora una volta il Pala Costa si è dimostrato la tana di quest’Acmar, che tra le mura amiche macina vittorie, mentre non riesce a fare altrettanto quando gioca lontano da Ravenna.

“Ho detto ai ragazzi che non possiamo giocare sempre a Ravenna, dove abbiamo uno score di 11 vinte e 2 perse – prosegue il tecnico -. Dobbiamo avere questo atteggiamento anche in trasferta. Se in casa concediamo solo 65 punti agli avversari, non possiamo concederne 80 quando andiamo fuori. Bisogna prendere confidenza nei nostri mezzi e conservare questa mentalità, perchè, a dispetto della squadra corta, possiamo giocarcela con chiunque”.

Tra le prestazioni da ricordare, va sottolineata quella di Barbieri, forse il migliore tra i giallorossi che, con 16 punti e 6 rimbalzi difensivi, è stato per larghi tratti il vero trascinatore dell’Acmar. Ma anche Zambrini ha mostrato una prova di grande sostanza, con 10 punti e 8 rimbalzi. Infine, tra i cinque uomini in doppia cifra spiccano i 21 punti di Quartieri e la prova di grandissimo carattere di Filattiera.

“La determinazione è stata la chiave della vittoria – l’analisi di Barbieri -, e questa stessa determinazione dovremo esibirla nei prossimi incontri”.

Mancano quattro gare alla fine della regular season e l’Acmar non ha nessun incontro facile: si comincia da Ferrara, l’indiscussa capolista del girone B, domenica 15 aprile al ritorno in campo dopo la pausa pasquale, e si prosegue con la gara chiave di questo finale di stagione con Montegranaro, al Pala Costa, domenica 22, una partita tra due dirette rivali per un posto ai play off. Chiuderanno il calendario gli incontri con Villafranca a Verona, il 25, e quello del Pala Costa con Civitanova il 28. Una strada difficile quella per i play off, ma alla portata dell’Acmar vista nel derby.

da “Il Resto del Carlino”

 


Comments are closed.