• 21/02/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar a Fossombrone per agganciare al terzo posto

L’Acmar a Fossombrone per agganciare al terzo posto

RAVENNA. AAA terzo posto cercasi. E’ questo l’annuncio virtuale pubblicato dall’Acmar dopo il brillantissimo successo su Spilimbergo domenica pomeriggio. Oggi i giallorossi avranno la possibilità di farlo espugnando il parquet di Fossombrone (ore 18.30, arbitri Binda di Ancona e D’Arielli di Francavilla a mare), dopo il doppio rinvio per neve all’inizio del mese. I ragazzi di coach Ciocca hanno infatti agganciato Montegranaro al quarto posto, a due lunghezze dai Crabs che occupano il gradino più basso del podio del girone. Non sarà semplice perché la classifica dei marchigiani (ottavi a quota 18) è basata proprio sul rendimento casalingo (sette vittorie in nove uscite) mentre proprio il cammino esterno dei romagnoli è stato il tallone d’Achille (tre successi e sei ko). Il ricordo dell’andata è dolcissimo perché è coinciso con il primo referto rosa dell’anno (75-63), ottenuto sul neutro di Anzola, prendendo il largo a partire da metà secondo quarto. Ma 17 turni dopo tutto può accadere, la luce negli occhi dei leoni giallorossi (ancora senza Davolio e Bosio ma con Cicognani già rientrato pochi giorni fa in campo) deve essere quella splendente domenica in casa per avere ragione di una squadra rognosa, fatta di esperienza come quella dell’ala-pivot Puleo (sesto per valutazione), dei “3” Nardi (sua la tripla decisiva nell’incredibile finale della partita con Roncade vinta dai marchigiani domenica 70-69) e Barantani, ma anche dell’esplosività del play Bloise. Forse la coperta di coach Renzi è un po’ corta ma Ciocca non si fida. “Sarà durissima perché Fossombrone ha già battuto la capolista Corno di Rosazzo e Montegranaro, perdendo solo due volte in casa. Noi dobbiamo avere la stessa determinazione casalinga anche in trasferta, attingendo dai nostri giovani minuti importanti. Nonostante una situazione di difficoltà fisica non banale non siamo tornati sul mercato a differenza di molte altre squadre che si sono rinforzate moltissimo. Certo ci dispiacerebbe perdere ma noi vogliamo andare avanti per la nostra strada con il lavoro come abbiamo sempre fatto, quando saremo al completo diremo ancora di più la nostra”.

Agostino Galegati

da “Corriere di Romagna”

 


Comments are closed.