• 19/02/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Acmar implacabile da tre. In 10 minuti addio Spilimbergo

Acmar implacabile da tre. In 10 minuti addio Spilimbergo

Con un secondo quarto che non ha lasciato scampo agli ospiti (parziale di 29-15), l’Acmar è tornata al successo, dopo l’inatteso scivolone di giovedì a Bassano, superando la Graphistudio Spilimbergo. E dire che i postumi del ko contro l’ultima in classifica si erano fatti sentire a inizio gara, con i friulani che, guidati dall’esperto Fazzi e da Passaglia, erano partiti forte portandosi sull’11-5. I ravennati, in difficoltà con la difesa chiusa degli ospiti, hanno allora deciso di affidarsi alle bombe da 3 punti e i risultati hanno dato loro ragione.

In ragione con Filattiera autore di tre triple nel primo quarto. Il parziale si chiudeva così sul 20-19, ma è nella seconda frazione che l’Acmar dilaga. Salgono in cattedra prima Amoni poi Quartieri, mentre il giovane Frigoli si fa applaudire a più riprese.

I ravennati piazzano un break da 14-0 (da 27-24 a 41-24) con Spilimbergo che non sembra più in partita: in difesa non riesce a bloccare i tiratori romagnoli e in attacco non trova il canestro.

La vena realizzativa si placa, ma solo un poco, nel terzo parziale, in cui le squadre faticano a trovare, per quasi 5 minuti, il canestro. Ma con altre tre triple (2 di Morigi e Frigoli) Ravenna arriva al massimo vantaggio di +23 (66-43). Tutto funziona per il meglio sul fronte offensivo giallorosso mentre il tecnico ospite Andriola non sa più che pesci pigliare per cambiare volto alla partita. E anche l’ultimo quarto segue la falsariga dei precedenti parziali, con i giocatori di Ciocca immarcabili dalla lunga distanza (alla fine le triple saranno ben 15). Visto il vantaggio superiore ai 20 punti, il tecnico dell’Acmar a 5 minuti dalla fine mette in campo anche Cicognani, al suo debutto stagionale dopo il grave infortunio della scorsa stagione, un esordio bagnato anche da 2 punti, tra gli applausi di tutto il “PalaCosta”.

Luca Suprani

da “Il Resto del Carlino”

 


Comments are closed.