• 16/02/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Fotofinish fatale. Sempre avanti, in volata i ravennati si inchinano al fanalino Bassano

Fotofinish fatale. Sempre avanti, in volata i ravennati si inchinano al fanalino Bassano

Fiorese Bassano – Acmar Ravenna 68–63 (11-18, 29-33, 43-49)

FIORESE BASSANO: Camazzola N 15, D’Incà 16, Pietrobon, Camazzola M. 2, Carlesso 14, Stopiglia 2, Bordignon ne, Antrops 17, Pigozzo ne, Sinicco 2.

All.re: Corà

ACMAR RAVENNA: Filattiera 17, Zambrini 4, Amoni 19, Frigoli, Cicognani ne, Morigi, Barbieri 4, Sanlorenzo 6, Quartieri 13, Bosio ne.

All.re: Ciocca

NOTE – T2: Bas 19/50 Rav 17/35 T3: Bas 7/19 Rav 5/18 TL: Bas 9/13 Rav 14/19 Rimb: Bas 42 (Antrops 11) Rav 31 (Amoni 8) Ass: Bas 14 (Camazzola M 7) Rav 5 (5 giocatori con 1)

BASSANO DEL GRAPPA (VI) – E’ amara la trasferta di Bassano per l’Acmar Rvenna che, seppur in formazione rimaneggiata (out Davolio, Cicognani e Bosio in panchina per onore di firma), cade in casa del fanalino di coda Fiorese Bassano che veniva da sette sconfitte consecutive. Due punti pesantissimi lasciati per strada dagli uomini di Ciocca che, nonostante le assenze, hanno condotto per larghi tratti prima di cadere sotto i colpi di Antrops, D’Incà e dell’eroe di giornata Nicola Camazzola.

Si segna poco in avvio ma l’Acmar da l’idea di poter scappare sullo 0-7 ma i padroni di casa sono reattivi e impattano con la tripla di Antrops. Ravenna fa la partita e sembra poter giocare al gatto col topo: quando Filattiera mette il +11 la partita sembra indirizzata ma la Fiorese si aggrappa ai suoi uomini più rappresentativi e Antrops e D’Incà riportano in scia i veneti che chiudono il primo tempo sul -4 (29-33).

Nel terzo periodo è Carlesso a dare il primo vantaggio alla Fiorese, allungando il parziale a 15-0 e portando i padroni di casa sul +8 (41-33). Ravenna prova a reagire, sfruttando anche un tecnico ad Antops, e con sei liberi consecutivi di FIlattiera e un canestro di Zambrini trova la parità a quota 41 che diventa + 6 concludendo un controbreak di 0-14, interrotto da un canestro di Antrops prima che Amoni segni il 43-49 di fine terzo quarto.

La Fiorese attacca gli ultimi dieci minuti aggrappandosi a un eroe a sorpresa: Nicola Camazzola prima mette il canestro da due e poi la tripla del -5 ma Ravenna sembra poter mantenere il controllo sulla partita. Ormai però Bassano è in ritmo: Carlesso impatta a quota 55, D’Incà mette la tripla del 58-55 e, dopo un canestro di Barbieri e un libero di Zambrini il canestro del 60-58. Amoni, dopo un libero di Quartieri, mette il canestro del 60-61, ultimo vantaggio esterno. Ancora D’Incà da tre punti da il +3 a Bassano, Amoni risponde pareggiando a 63 ma l’hombre del partido Nicola Camazzola mette la tripla e il canestro che condannano l’Acmar a una sconfitta davvero pesante e inaspettata.

Riccardo Sabadini

da “La Voce di Romagna”

 


Comments are closed.