• 04/01/2012
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Ostacolo Villafranca per l’Acmar

Ostacolo Villafranca per l’Acmar

Ultimi due turni di campionato per quanto riguarda il girone di andata per l’Acmar Ravenna.

Si comincia stasera con la sfida del Pala Costa, alle 20.30, in cui i giallorossi ospiteranno la Tosoni Villafranca, già avversaria nel primo turno dei play off della passata stagione.

Dall’anno scorso, entrambe le squadre sono cambiate molto. Tra i veneti sono arrivati i lunghi Garofalo e Dalfini e le guardie Ferrari e Mori.

“Villafranca è una squadra molto temibile – conferma il tecnico giallorosso Cesare Ciocca -. Rispetto allo scorso anno hanno aggiunto elementi di elevato livello tecnico. In trasferta ha già vinto quattro volte e non sarà affatto

facile batterli. Dal canto nostro vogliamo allungare la striscia positiva davanti al nostro pubblico”.

Il tecnico deve fare fronte ad alcuni problemi di organico che stanno creando qualche dubbio sulla formazione da mettere in campo. “Amoni è a letto da giorni a causa di una forma virale molto forte e non sappiamo se sarà della partita. Barbieri è appena uscito dall’influenza e

Davolio ha qualche problema a un piede. Ma questo non ci impedirà certo di cercare la vittoria per prolungare il nostro momento positivo”.

Un momento positivo che ha portato l’Acmar al quarto posto in classifica, con il chiaro intento di migliorare questa posizione. Questo turno di campionato potrebbe creare qualche rivolgimento nel quartetto di testa.

“Non è un turno facile per nessuna delle prime tre – ammette ancora Ciocca -. Corno di Rosazzo ospita Senigallia, che in questo momento è tra le squadre più

in forma del campionato. Ferrara è ospite sul non facile campo di Riva del Garda e Rimini è di scena a Bassano. Potrebbe crearsi l’occasione di un avvicinamento al gruppetto che ci precede”.

Dopo la gara di stasera, Ravenna tornerà in campo domenica per l’ultimo turno del girone di andata, che la vedrà ospite del Naturino Civitanova Marche.

da “Il Resto del Carlino”

 


Comments are closed.