• 10/12/2011
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar alla prova del nove contro la corazzata Mobyt

L’Acmar alla prova del nove contro la corazzata Mobyt

L’Acmar torna in campo al Pala Costa per sostenere il secondo dei due derby del suo campionato, quello con la Mobyt Ferrara.

Il primo, giocato giovedì scorso in casa dei Crabs Rimini, è andato male per gli uomini di Cesare Ciocca.

Molti i demeriti propri, perché l’Acmar ha buttato via una partita che aveva dominato per tre quarti, trovandosi anche a +11. Ma sono molte anche le recriminazioni nei confronti di un arbitraggio non certo favorevole ai giallorossi.

“Non mi lamento mai degli arbitri, ma stavolta ci hanno massacrato”, queste le parole di un risentito Ciocca, che si riferisce al fallo fischiato a Quartieri sul rimbalzo in attacco, a pochi secondi dalla fine, quando Ravenna era ancora sopra di due. Con quella palla in mano, l’Acmar ora starebbe festeggiando la quinta vittoria consecutiva.

Le recriminazioni giallorosse sono tutte nei confronti dell’arbitro Binda, che non era stato tenero nei confronti dell’Acmar, nemmeno la scorsa stagione, nella gara play off con Santarcangelo.

“Non voglio però togliere nulla alla vittoria di Rimini che ha meritato di vincere perché ci ha creduto fino in fondo – riconosce ancora il tecnico giallorosso -. Il bello della pallacanestro è anche questo, non è mai finita fino all’ultima azione”.

L’Acmar ha il compito di voltare subito pagina perché stasera arriva Ferrara, un’altra formazione molto solida, con 20 punti in classifica, frutto di dieci vittorie e una sola sconfitta, patita proprio a Rimini alla settima giornata.

Nella gara di giovedì scorso, dominata con un eloquente 95-64 su Udine, spiccano i 27 punti di Cortesi, col 77% al tiro e le prove di Maggiotto e Benfatto, rispettivamente con 12 e 14 punti.

In occasione di questo derby, verrà aperta la gradinata sopra le panchine che sarà destinata ai tifosi ospiti.

Stefano Pece

da “Il Resto del Carlino”

 


Comments are closed.