• 05/12/2011
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su Vince e convince l’Acmar Ravenna

Vince e convince l’Acmar Ravenna

Continua a convincere l’Acmar Ravenna, che inaugura la sua settimana di fuoco con una vittoria sudata, ma convincente contro la Goldengas Senigallia. L’Acmar raggiunge così il quarto successo consecutivo e il quarto posto in classifica in solitaria, alla vigilia dei due derby con Rimini, giovedì al Pala Flaminio alle 18, e con Ferrara domenica prossima al Pala Costa.

Una vittoria costruita principalmente attraverso una tenuta difensiva rocciosa nei quarti centrali, dopo un inizio non brillantissimo e un finale da brividi, in cui Senigallia ha rimontato, punto su punto, il passivo di -19 e ha sfiorato addirittura il pareggio.

“Abbiamo fatto trenta minuti di grande pallacanestro, fino alla seconda metà del quarto periodo – l’analisi di Cesare Ciocca -, ma siamo calati vistosamente nei minuti finali, più dal punto di vista dell’attenzione che da quello fisico. Dobbiamo stare attenti perché abbiamo sofferto troppo. Detto questo, però, dobbiamo ritenerci soddisfatti per una vittoria contro una squadra complicatissima”.

La chiave del gioco giallorosso è stata quella di contenere gli esterni e soprattutto un uomo pericolosissimo come Elia Monticelli, che veniva da due gare in cui aveva segnato 30 punti di media. Un solo punto per lui contro l’Acmar.

Spiccano le prove offensive di Barbieri, che nel primo quarto ha tenuto coi suoi canestri i giallorossi in scia dei marchigiani che sembravano poter controllare la gara, Filattiera, top scorer con 16 punti, Amoni e Davolio, entrambi in doppia cifra.

Ma è in difesa, come detto, che l’Acmar ha vinto la partita, anche grazie a un Sanlorenzo sempre presente, nonostante l’influenza, e un Bosio che, entrato in campo a marcare Maddaloni, l’ha annullato per larghi tratti del match.

“Sanlorenzo è il leader difensivo della nostra squadra – conferma il tecnico -. Quando riuscirà a essere al massimo della forma potrà farci fare il salto di qualità. Bosio sta entrando meglio nei meccanismi di questa squadra, sta capendo che è all’interno di un gruppo e non deve giocare da solo. Sta lavorando molto e si sta guadagnando il rispetto dei compagni. Difendendo così, potrà esserci molto utile nel corso del campionato, ma bisogna avere pazienza”.

Non c’è neanche il tempo per godersi la vittoria che per l’Acmar arrivano altri due match caldissimi, i due derby con Rimini e Ferrara.

“Rimini è una squadra molto forte, completa, lunga e molto fisica. E’ tra le più forti del campionato – conclude il tecnico -. Ci sta che in casa loro si può anche perdere, ma noi andiamo lì per vincere”.

Stefano Pece

da “Il Resto del Carlino”

 


Comments are closed.