• 14/11/2010
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su L’Acmar parte male e stavolta Davolio non basta

L’Acmar parte male e stavolta Davolio non basta

Acmar Ravenna

63

Zepa Marostica

67

ACMAR: Morigi ne, Poluzzi 3, Carrichiello 7, Davolio 16, Cicognani 13, Albertini, Pappalardo 14, Maioli 1, Sanlorenzo 5, Quartieri 4. All.Ciocca

ZEPA: Benassi 7, Montanari 7, Seganfreddo, Mabilia 4, D’Affuso 3, Crosato 15, Infanti 2, Campiello 18, Faccio ne, Crespan 11. All.Guadagnini

Note: parziali 15-22, 27-36, 46-51. Tiri da due: Ra 16/40, Ma 22/41; Tiri da tre: Ra 7/22, Ma 6/17; Tiri liberi: Ra 10/17, Ma 5/13.

Rimbalzi: Ra 33, Ma 35.

GARA sfortunata per l’Acmar, che, partita male contro la Zepa Marostica, non riesce mai a recuperare il divario accumulato nel primo quarto. I giallorossi, finiti a -12 già nel primo quarto, grazie ad un micidiale 4/4 micidiale della Zepa, sono riusciti più volte a tornare sul -1, anche grazie ad un buon contributo del rientrante Sanlorenzo, senza però essere in grado di dare la spallata decisiva per tornare in partita. Nell’ultimo minuto, sul -3, Carrichiello ha poi avuto la palla del potenziale supplementare, finita però sul secondo ferro: il giovane Montanari ha poi siglato il libero della serenità per gli ospiti a 3” dalla fine. Con questo successo, Marostica si conferma bestia nera dei giallorossi, e li raggiunge in vetta alla classifica.

 


Comments are closed.