• 19/11/2009
  • News
  • Commenti disabilitati su Acmar Ravenna – Pallacanestro Faenza, il prepartita

Acmar Ravenna – Pallacanestro Faenza, il prepartita

C’è aria di derby al PalaCosta, dove domenica pomeriggio a partire dalle 18.00 (apertura biglietterie ore 16.40, cancelli 16.50, biglietti da 7 o 5 euro) si affronteranno l’Acmar Ravenna e la Pallacanestro Faenza. Si tratta del primo derby stagionale “vero”, dopo la doppia sfida prestagionale vissuta tra la fine di agosto e l’inizio di settembre, con le squadre ancora imballate dalla preparazione atletica.

Alla sfida, le due formazioni giungono in momenti diversi. L’Acmar ha trovato domenica scorsa ad Ancona il primo successo esterno stagionale, confermando con una buona prestazione la bella partita casalinga di due domeniche fa contro la Naturino Civitanova Marche. La classifica dei giallorossi ha ripreso vigore – ora l’Acmar è settima, a quattro punti dalla vetta – così come la squadra ha preso fiducia in vista di una sfida importantissima quale il derby. A livello fisico, passata l’influenza che ad Ancona ha limitato Dimitri Agostini, Francesco Berlati, coach Giovannetti ed il suo vice Fabbri, resta qualche problema al ginocchio per Davide Compagni , tenuto fermo al PalaRossini ed ancora in dubbio per la sfida di domenica.

Un dubbio anche per Faenza, che potrebbe non poter schierare il play Alessandro Davolio per l’infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori nelle ultime sei giornate. Partita forte, la formazione biancazzurra ha patito l’assenza del suo leader e del primo realizzatore Luca Carretta, anch’egli fermo per quattro partite (dalla terza alla sesta, ndr) per un infortunio all’inguine. Settima al pari dell’Acmar, Faenza può comunque fare affidamento su un roster di primo livello verso la sfida del PalaCosta.

Detto di Davolio e Carretta, il quintetto è chiuso dall’esterno ex Anzola Matteo Bastoni e dai lunghi Alessandro Garofalo, preso dalla Legadue di Casale Monferrato e Marco Guerci, lungo classe 1973 ex Vado Ligure e prima Treviglio.

Dalla panchina, spazio per i giovani registi Simone Pieri, ex Castel San Pietro, e Luca Mastella, ex Forlì, per la bandiera Andrea Porcellini, elemento sempre protagonista nella storia recente del derby Ravenna – Faenza, per il giovane Marco Morara e per il lungo ex Verona Claudio Nobile.

Palla a due alle 18, fischiano i signori Lucifora di Conselve (Padova) e Carraro di Noale (Venezia), con la presenza dell’osservatore Mioni di Carpi (Modena).

Miro De Giuli

Ufficio Stampa Acmar Basket Ravenna Piero Manetti

 


Comments are closed.