• 26/09/2009
  • News
  • Commenti disabilitati su La Fortezza Recanati – Acmar Ravenna 67-57

La Fortezza Recanati – Acmar Ravenna 67-57

La Fortezza Recanati – Acmar Ravenna 67-57

(7-17, 19-16 , 17-12)

Recanati: Caldarelli 6, Viale 13, Pierini 8, Baldoni 10, Frascione 8, Ercoli ne, Chiaramello 9, Grimaldi, Prosperi ne, Di Trani 13. All.Marsigliani.

Ravenna: Morigi, Bianchini ne, Agostini 2, Cohen 13, Puggioni 6, Di Marco 3, Berlati 13, Compagni 11, Neri 9, Senni ne. All.Giovannetti

Note: T2: Re 21/49, Ra 14/21; T3: Re 6/24, Ra 8/24; Tl: Re 7/11, Ra 5/8.

Arbitri: Faustoferri e D’Arielli

Comincia con una sconfitta in volata il cammino dell’Acmar di Loris Giovannetti, nel campionato di B Dilettanti 2009/2010. In trasferta sul difficile campo del PalaCingolani di Recanati, la formazione giallorossa ha condotto per oltre trenta minuti di gara, salvo poi arrendersi nel quarto finale e finire sconfitta per 67-57 da La Fortezza di coach Marsigliani.

Un vero peccato, per i ravennati, che avevano a lungo accarezzato la possibilità di vincere al debutto, sul campo di una delle favorite alla vittoria finale: negli ultimi dieci minuti però, l’Acmar non ha trovato armi per controbattere il poderoso rientro di Recanati, limitata dai problemi di falli di Cohen e di Berlati, ed anche dalle assenze pesanti di Marisi (fermato da un risentimento muscolare nella rifinitura, ndr) e di Cicognani (fermo da una decina di giorni per una distorsione alla caviglia). A far festa, con merito, è dunque la formazione padrona di casa, che ha trovato nell’ex di turno Frascione, nella guardia Di Trani e nell’ottimo Pierini tre elementi in grado di decidere le sorti dell’incontro.

Per l’Acmar, resta la consapevolezza di aver aggredito la gara con la giusta intensità; il momento positivo è durato tuttavia troppo poco per “fare risultato” su un campo sul quale in pochi saranno in grado di strappare i due punti.

La cronaca. In avvio di gara, è il giallorosso Compagni il migliore in campo: il pivot al terzo anno a Ravenna trova tre canestri in un amen, e lancia l’Acmar prima sullo 0-6 e poi sul 7-12, dopo 7’ di gara. Più dell’attacco, è però la difesa targata Giovannetti a fare la differenza, con soli tre canestri (un gioco da tre punti di Chiaramello e due penetrazioni di Di Trani, ndr) a bersaglio nel primo quarto. L’Acmar vola quindi sul +10 in chiusura di primo quarto (7-17) grazie alla tripla di Di Marco, seguita poi dal canestro di Berlati, massimo vantaggio poi replicato in avvio di secondo periodo grazie a Puggioni. Il vantaggio dell’Acmar resiste ai primi assalti di Frascione e Baldoni, in avvio di secondo periodo, tanto che i giallorossi chiudono sul +7 (26-33, ndr) il primo tempo. L’Acmar resta avanti anche dopo il prorompente avvio di ripresa di William Viale, che sigla tre triple nel giro di settanta secondi e riavvicina Recanati, fino al +2 Ravenna con cui si va al riposo del 30’. In avvio di ultimo periodo, Recanati pareggia per tre volte, sempre rintuzzata dai canestri di Ravenna, prima con Puggioni e poi, due volte con Berlati: al 35’ però, la Fortezza piazza la zampata decisiva, con un canestro di Di Trani e due triple di Pierini e Caldarelli in tre azioni consecutive a scavare il break che si rivelerà poi decisivo.

Miro De Giuli

Ufficio Stampa Acmar Basket Ravenna Piero Manetti

 


Comments are closed.