• 31/01/2009
  • News
  • Commenti disabilitati su Acmar Ravenna – La Fortezza Recanati 74-55

Acmar Ravenna – La Fortezza Recanati 74-55

Acmar, il poker è servito. Al termine di una splendida partita, i giallorossi allungano a quattro la propria striscia di vittorie consecutive sconfiggendo Recanati (74-55 il finale) sulle tavole amiche della Morigia, ribaltano il -10 dell’andata voltando a proprio favore la differenza canestri, ed accorciano a sole due lunghezze il distacco dal terzo posto in classifica. Davvero una grande prova, quella offerta dai giallorossi, che hanno aggredito con il piglio giusto sin dai primi possessi ed hanno poi allargato il divario nella seconda metà di gara. Da applausi, in particolare, le prove di Zatta (23 punti, 30 di valutazione) e di Compagni (12, 9 rimbalzi e 4 stoppate, 24 di valutazione).

La cronaca: parte forte l’Acmar di Giovannetti, con i canestri di Neri e Zatta che valgono un immediato 9-2 al 3’. Recanati, senza il miglior marcatore Akrivos a causa di un duro colpo alla mano subito domenica scorsa contro Ancona, fatica a trovare il canestro con continuità e Ravenna può allungare sino al 13-4 che al 6’ forza il timeout di Marsigliani. La mossa del tecnico marchigiano è puntuale, ma non sortisce gli effetti sperati perché l’Acmar tocca il primo vantaggio in doppia cifra con Berlati al 7’ (16-6) ed allunga in chiusura di primo quarto, fino al 19-8 del 10’. Nel secondo quarto, Recanati si fa sotto con le triple dell’under Cosentino (21-15, poi 24-18), ma nulla può sul 7-0 con cui Ravenna torna avanti in doppia cifra (31-18 al 16’). L’Acmar continua sulla sua strada e fa letteralmente esplodere la Morigia quando Neri e poi Enrico Solfrizzi, sull’assist del fratello Emiliano, imbucano le due triple consecutive del 41-23.

Nel terzo quarto, è Compagni a tenere avanti i giallorossi con sei punti consecutivi, fino 52-34 del 25’. Ravenna trova qui un passaggio a vuoto offensivo, che tappa il canestro all’Acmar per oltre cinque minuti, ma è splendida nel mantenere strette le maglie difensive e concedere soltanto due canestri nel medesimo lasso di tempo ai marchigiani, per il 52-39 del 30’.

Nel quarto periodo, è poi Zatta ad allargare la forbice con due bombe a cavallo del 35’, che permettono a Ravenna di toccare il +20 e di chiudere con tranquillità con lo scontro diretto saldamente nelle proprie mani.

ACMAR RAVENNA – LA FORTEZZA RECANATI 74-55

(19-8,41-25,52-39)

Ravenna: Zatta 23, Poluzzi 2, Solfrizzi En 6, Zudetich 9, Frascione 2, Berlati 6, Compagni 12, Neri 11, Solfrizzi Em 3, Senni ne. All.Giovannetti

Recanati: Dip 12, Paluan 5, Caldarelli 10, Morresi 3, Pierini 9, Gori 2, Akrivos ne, Cosentino 14, Principi, Prosperi. All.Marsigliani.

Note: T2 Ra 17/37, Re 15/29; T3 Ra 9/23, Re 5/25; Tl Ra 13/15, Re 10/17. Spettatori: 300.

Miro De Giuli

 


Comments are closed.