• 13/12/2008
  • News
  • Commenti disabilitati su Bassano – Ravenna 75-70

Bassano – Ravenna 75-70

Si sono fermate sul ferro di Cartigliano, a trenta e poi a dieci secondi dalla fine della partita contro Bassano, le ultime speranze di fare l’ennesimo miracolo per l’Acmar Ravenna. Senza Marisi e Neri, e con Compagni limitato da un attacco febbrile nella notte precedente all’incontro, la squadra di Giovannetti era finita sotto di tredici punti a metà quarto periodo, quando i veneti non sembravano in grado di sbagliare mai dalla lunga distanza (6/7 da tre dal 23’ al 34’), prima di cambiare faccia e riaprire una gara che sembrava chiusa. Punto su punto, ecco la rimonta Acmar, che parte dalla difesa – un solo canestro concesso dal 34’ al 39’ – e si ripercuote in attacco, per il 72-70 firmato Zudetich a 40” dalla sirena. Bassano sbaglia in attacco, Berlati prima e Zatta poi non trovano il canestro: a rimbalzo va Gambacorta, che subisce fallo ma fa solamente 1/2 dalla lunetta. Ad undici secondi dalla fine, nuovo tiro per il pareggio di Ravenna, ma Zatta non va, ed il rimbalzo è di Gambacorta, che ancora una volta dalla linea dei tiri liberi chiude la partita.

Resta tanto rammarico, per una squadra che in situazione di emergenza ancora una volta è rimasta in partita fino alla fine, recuperando quando la situazione sembrava ormai compromessa. Tra i singoli, bene Berlati con 20 punti e Zudetich, in doppia doppia con 14 punti ed 11 rimbalzi. La cronaca. Meglio Ravenna in avvio, con cinque punti consecutivi di Berlati. La Fiorese si sveglia con Carlesso e firma il primo sorpasso (6-5), prologo di un primo quarto vissuto interamente sul punto a punto. Ancora Berlati da tre punti (dodici nel primo quarto) porta Ravenna sul 17-19 al 9’, poi è Gambacorta, da tre punti sulla sirena, a fissare il 20-19 del 10’. Nel secondo periodo, ecco il primo tentativo di allungo di Bassano: trascinata da Carniato (26 e 16 rimbalzi alla fine per lui) la Fiorese tocca più volte il +5, ma al 20’ c’è ancora partita, sul 34-31.

Nel terzo quarto, break deciso dei veneti. E’ Carniato ad aprire la grandinata da tre punti, seguito da due bombe a testa di Gambacorta e di Gallea, per il 6/6 che dà il primo vantaggio in doppia cifra ai veneti, sul 60-48 al 30’. Il buon momento dei veneti perdura fino al 34’ (70-57), prima che la rimonta ravennate abbia inizio. Punto dopo punto, Ravenna recupera, prima del convulso finale che premia i padroni di casa.

Fiorese Bassano – Acmar Ravenna 75-70

(20-19,34-31,60-48)

Bassano: Zanella, Gambacorta 17, Bordignon, Carniato 26, Carlesso 6, Stopiglia ne, Ortolan 5, Petrucci 5, Gallea 15, Tedesco 1. All.Longhin.

Ravenna: Zatta 16, Poluzzi, Solfrizzi En 7, Zampa 2, Zudetich 14, Berlati 20, Compagni 8, Neri ne, Solfrizzi En 3, Senni ne. All.Giovannetti.

Note: T2 Ba 14/38, Ra 18/41; T3 Ba 10/24, Ra 6/24; Tl Ba 17/23, Ra 16/24.

 


Comments are closed.