• 16/12/2007
  • Stampa
  • Commenti disabilitati su BASKET – B2 M: ACMAR, UN DOLCE AMARETTO DI SARONNO (67-72)

BASKET – B2 M: ACMAR, UN DOLCE AMARETTO DI SARONNO (67-72)

Contro il fanalino di coda Vertical Vision sono i ragazzi di coach Galetti a veder chiaro come vincere la partita, ribaltando quella che era la tendenza dall’inizio del campionato (ottimi primi due quarti poi calo quasi verticale come già successo non più tardi di una settimana prima contro Monza in casa). In casa dell’altra lombarda esattamente l’opposto: primi due quarti in costante sofferenza e costretti a correre per non lasciare scappare gli avversari, poi la “resurrezione” negli ultimi venti minuti fino alla chiusura vincente. Saronno conduce le danze soprattutto sotto la spinta dei lunghi, in particolare Moraghi che Zudetich e Compagni faticano a contenere (13-4) e i romagnoli rischiano di crollare a metà seconda frazione 29-19 e ancora sul -9 all’intervallo. I dieci minuti di sosta sono terapeutici per ritrovare gli occhi di tigre e il coltello tra i denti e per rientrare in corsa e non sprofondare ulteriormente in classifica. Le maglie difensive giallorosse diventano strettissime nei confronti degli attacchi della Vertical Vision. La formazione di Tritto realizza appena cinque punti in dieci minuti, meno di quanti ne faccia Lucchi in due per riequilibrare l’incontro a quota 46. L’inerzia dell’incontro passa dalla parte dell’Acmar che prosegue nel suo parziale e con uno 0-15 (46-61) quando mancano sei minuti alla fine. Ma la spinta propulsiva dell’attacco sembra esaurirsi e anche la difesa non è più cosi ermetica. I lombardi riprendono coraggio e rimettono in discussione l’incontro ritornando ben due volte sul -2 (62-64 e 67-69). Si arriva così al rush finale che premia gli ospiti. Verderosa fa valere tutta la sua esperienza su palcoscenici di A e realizza in piena zona fallo sistematico prima tre liberi su quattro e poi il gioco da tre punti che fa sorridere i ravennati per la prima volta lontano dalla Morigia. Ma l’Acmar dovrà dare qualcosa di più domenica prossima contro Faenza, avversario di caratura superiore ai pur volenterosi uomini di coach Tritto e per vendicare a distanza di un anno (e con protagonisti diversi in campo e in panchina) la sconfitta maturata nel 2006-07.

Vertical Vision Saronno-Acmar Ravenna 67-72 (24-15, 41-32, 46-46)

Vertical Vision Saronno: Biffi 7, Leva 4, Zanatta 3, Razzaboni, Benassi 5, Kapedani 3, Bazzani 23, Moraghi 13, Azzimonti ne, De Piccoli 9. All.: Tritto.

Acmar Ravenna: Verderosa 9, Poluzzi, Marisi 20, Degiovanni 9, Rigoni 9, Lucchi 16, D’Orazio, Zudetich 2, Compagni 7, Bonaccorso ne. All.: Galetti.

ARBITRI: Calabrese e Bartoli di Trieste.

Sportravenna.it

 


Comments are closed.